LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PIANO CASA VENETO: PRESENTATO A MELARA IL PROVVEDIMENTO REGIONALE
Notiziario Marketpress di Luned 09 Novembre 2009







Verona, 9 novembre 2009 - Sono veramente poche le amministrazioni comunali che ancora non hanno adottato il Piano casa e di questo ringrazio quelle amministrazioni comunali, che, in una logica di collaborazione istituzionale, hanno condiviso lo spirito di una legge nata con il solo scopo di sostenere leconomia e in particolare il settore edilizio, che pi di altri soffre gli effetti della crisi. Lo ha ribadito lAssessore allUrbanistica e alle Politiche per il Territorio della Regione del Veneto Renzo Marangon intervenuto a Melara per la presentazione a professionisti, tecnici, amministratori e cittadinanza del Piano Casa. Si tratta ha ricordato di un provvedimento che si pone lobiettivo prioritario di promuovere il rilancio dellattivit edilizia attraverso lampliamento degli edifici esistenti e il contestuale miglioramento della qualit architettonica. Riferendosi poi allapplicazione del Piano, Marangon si detto preoccupato dal fatto che molti tecnici comunali e professionisti hanno la tendenza a interpretare la legge con una visione restrittiva, vedendo vincoli ed ostacoli inesistenti. Capisco la preoccupazione di chi investito di certe responsabilit ha precisato non vorrei per che scrupoli eccessivi frenassero le grandi opportunit date dal Piano Casa. Per questo inviterei gli Ordini e Collegi professionali ad avviare al pi presto dei corsi di formazione, proprio per alfabetizzare chi si dovr occupare a vario titolo dei progetti di ristrutturazione. Abbiamo fatto una legge per aprire il pi alto numero possibile di cantieri, mettendo meno vincoli possibili e dando una interpretazione molto estesa del concetto di prima casa e consentire cos a tante famiglie di usufruire del bonus prima casa. Riferendo alcuni dati di Infocamere relativi al settore delledilizia e delle costruzioni nel Polesine, Marangon ha ricordato che alla fine del primo semestre 2009 le imprese attive nel comparto erano 3. 667, con circa 8000 addetti, contro i quasi 8. 800 stimati lanno prime, quindi con una flessione delloccupazione pari al 9,3%. Dati, ha sottolineato, che indicano un oggettivo e pericoloso stato di crisi del settore. Marangon ha poi ricordato cosa prevede la legge regionale: ampliamento fino al 20% del volume degli edifici, percentuale che pu essere elevata di ulteriore 10% nel caso di utilizzo di tecnologie che prevedono luso di fonti di energia rinnovabile; rinnovamento degli edifici realizzati prima del 1989 mediante lintegrale demolizione e ricostruzione con ampliamento fino al 40% del volume. Ledificio da demolire e ricostruire deve essere situato in area propria e per poter beneficiare degli incentivi volumetrici previsti, lintervento deve avvenire con tecniche costruttive di edilizia sostenibile; non concorrono a formare cubatura le pensiline e le tettoie finalizzate allinstallazione di impianti solari e fotovoltaici di tipo integrato o parzialmente integrato. Aspetto veramente innovativo del provvedimento ha sottolineato lAssessore che tutti gli interventi disciplinati dalla legge richiedono la sola presentazione al Comune della Dichiarazione di Inizio Attivit (Dia), avendo quindi tempi certi per lavvio dellintervento di ristrutturazione. Marangon ha infine ricordato lulteriore opportunit, questa in termini finanziari, offerta dalle Casse di Risparmio del Veneto e dalla Cassa di Risparmio di Venezia, che hanno messo a disposizione delle famiglie e delle imprese venete un plafond di 500 milioni di euro a sostegno del Piano casa. .



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news