LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Consiglio dei Ministri n.76 del 17/12/2009
17 Dicembre 2009

La Presidenza del Consiglio dei Ministri comunica:

il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, alle ore 9,55 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Ministro Altero Matteoli, a norma dell’art.8 della legge n.400 del 1988, quale Ministro più anziano.

Segretario, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Gianni Letta.

Dopo aver rinnovato al Presidente Berlusconi, assente per convalescenza, gli auguri di pronta guarigione, il Consiglio ha salutato l’ingresso del nuovo Ministro della salute Ferruccio Fazio, nominato nelle scorse ore dal Capo dello Stato a seguito dell’entrata in vigore della legge che ha istituito il nuovo Ministero.

Il Ministro dell’interno, Roberto Maroni, ha illustrato al Consiglio i contenuti di un disegno di legge che prevede disposizioni di contrasto alla diffusione di reati attraverso internet, con l’obiettivo di rimuovere dal web eventuali contenuti illeciti. A questo proposito il disegno di legge disporrà la costituzione, presso il Ministero dello sviluppo economico, di un gruppo di lavoro a cui parteciperanno rappresentanti dei fornitori di connettività e di servizi internet per elaborare un codice di autoregolamentazione teso ad evitare che contenuti illeciti vengano pubblicati su internet. Il provvedimento prevede anche disposizioni tese a modificare la disciplina in materia di riunioni pubbliche. L’esame del disegno di legge proseguirà nella prossima seduta del Consiglio.

Il Consiglio ha poi approvato i seguenti provvedimenti:

su proposta del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi:

1. un decreto-legge che conclude la fase critica ed avvia la gestione ordinaria per due grandi emergenze affrontate dal Governo: quella dei rifiuti nella regione Campania e quella del sisma del 6 aprile che ha duramente colpito l’Abruzzo. Per la prima vengono avviate le iniziative necessarie a garantire il proseguimento dell’efficienza raggiunta dalle strutture di smaltimento avviate durante lo stato d’emergenza, alla luce del buon funzionamento e dell’ottimale resa energetica del termovalorizzatore di Acerra. Con riferimento alla seconda emergenza, le funzioni di Commissario delegato che all’indomani del sisma erano state affidate al Sottosegretario e Capo della Protezione civile Guido Bertolaso, vengono assunte per la gestione ordinaria dal Presidente della Regione Giovanni Chiodi, che sovrintenderà alla gestione della fase post emergenziale di ricostruzione, che il Governo ritiene non meno delicata ed importante di quella attuata fino ad oggi. Ulteriori norme del decreto-legge affidano alla Presidenza del Consiglio Dipartimento della protezione civile la vigilanza sulla Croce Rossa italiana, prevedono Commissari straordinari per le zone a rischio idrogeologico; dispongono in materia di personale della Protezione civile; confermano fino al 31 dicembre 2010 l’incarico di Sottosegretario di Stato e Capo del Dipartimento della Protezione civile al dottor Guido Bertolaso. Il Consiglio ha inoltre deciso che nel corso dell’iter parlamentare sarà presentato un emendamento per la ripubblicizzazione del rapporto di lavoro dei dipendenti della Presidenza del Consiglio dei Ministri che verrà vagliata da un approfondito tavolo tecnico;

2. un decreto-legge che proroga alcuni termini previsti da disposizioni legislative. Di particolare importanza la proroga al 30 aprile 2010 dello scudo fiscale; dal 1° gennaio e fino al 28 febbraio 2010 l’aliquota fiscale per aderire allo “scudo” viene portata al 6%, mentre per i mesi di marzo e aprile è del 7%.

Tra gli altri, per settori, vengono prorogati:

turismo: al 31 dicembre 2015 le concessioni demaniali marittime con finalità turistico-ricreative;

interno: al 31 dicembre 2010 il termine per munirsi della licenza del questore per l’apertura dei cosiddetti “internet points”, limitando gli adempimenti a carico dei gestori; al 31 dicembre 2011 il mantenimento delle contabilità speciali per completare gli interventi relativi all’istituzione degli uffici periferici delle nuove province di Monza e Brianza, Fermo e Andria-Barletta-Trani; prorogati i termini di acquisto e riconoscimento della cittadinanza;

difesa: al 2015 la disciplina transitoria in materia di reclutamento di sergenti;

politiche agricole: al 31 dicembre 2010 la validità delle graduatorie dei concorsi effettuati;

infrastrutture e trasporti: al 31 dicembre 2010 l’affidamento in concessione della gestione di alcuni aeroporti; al 1° gennaio 2011 il divieto per i neopatentati con patente B, per il primo anno, di guidare veicoli con potenza superiore a 50kw/t; al 30 giugno 2010 l’entrata in vigore del divieto di utilizzo degli arbitrati per la risoluzione di controversie in materia di contratti pubblici;

salute: al 31 gennaio 2011 il definitivo passaggio al regime ordinario dell’attività libero professionale intramuraria per i medici dipendenti dal Servizio sanitario nazionale; al 31 dicembre 2011 gli adempimenti obbligatori preliminari alla commercializzazione di medicinali veterinari omeopatici;

università e ricerca: al 31 dicembre 2010 le disposizioni in materia di reclutamento dei ricercatori universitari;al 30 settembre 2010 il Consiglio nazionale per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica;

economia: la sospensione dei versamenti tributari nel “cratere” del terremoto in Abruzzo è prorogata al 30 settembre 2010, con modalità da stabilire successivamente; per l’anno 2009 il termine al 31 marzo 2010 per la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale degli studi di settore, mentre per il 2010 il medesimo termine è fissato al 31 marzo 2011; prorogato di trenta giorni dall’entrata in vigore del decreto-legge il termine per la presentazione di richiesta di rimborso per spese elettorali effettuale nel 2008; prorogati per i periodi d’imposta 2009 ed il 2010 i termini in materia di deduzione forfetaria per gli esercenti di impianti di distribuzione di carburante;

ambiente: al 30 giugno 2010 le disposizioni in materia di tariffa per lo smaltimento di rifiuti;

su proposta del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e del Ministro della giustizia, Angelino Alfano:

- un decreto-legge che, al fine di garantire la funzionalità del sistema giudiziario, proroga l’esercizio di funzioni da parte dei magistrati onorari, in attesa della riforma organica, assicura la copertura delle sedi, per difetto di magistrati richiedenti, rimaste vacanti, anticipa il processo telematico sia civile che penale;

su proposta del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, del Ministro della difesa, Ignazio La Russa, del Ministro degli affari esteri, Franco Frattini, del Ministro dell’interno, Roberto Maroni, del Ministro della giustizia, Angelino Alfano e del Ministro dell’economia, Giulio Tremonti:

- un decreto-legge che proroga per il primo semestre del 2010 gli interventi di cooperazione allo sviluppo a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione nelle aree problematiche del mondo, nonché le missioni internazionali delle Forze armate e di polizia attualmente in atto. Il decreto contiene disposizioni per l’attivazione del Servizio europeo per l’azione esterna e per l’Amministrazione della difesa;

su proposta dei Ministri dell’economia, Giulio Tremonti, per le riforme per il federalismo, Umberto Bossi, per la semplificazione normativa, Roberto Calderoli, per i rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto e per le politiche europee, Andrea Ronchi:

- uno schema di decreto legislativo di attuazione del federalismo fiscale (legge n. 42 del 2009), specificatamente per la parte diretta ad attuare il cosiddetto federalismo demaniale, trasferimento cioè a regioni, comuni, province, città metropolitane di un loro patrimonio di beni. Il criterio di base è quello della valorizzazione del bene stesso; lo Stato individuerà i beni e solo gli enti che potranno valorizzarli ne assumeranno la responsabilità: Lo schema di decreto legislativo inizia, con l’approvazione odierna, un lungo iter di concertazione in Conferenza unificata, nella Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale e nelle Commissioni parlamentari di merito;

su proposta del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Mariastella Gelmini:

- un decreto legislativo che riordina la disciplina relativa agli statuti e agli organi degli enti di ricerca vigilati dal Ministero, al fine di promuovere il sostegno, il rilancio, la razionalizzazione delle attività nel settore della ricerca. Agli enti viene attribuita autonomia statutaria e capacità di articolare le proprie missioni nell’ambito del Piano nazionale di ricerca e degli obiettivi strategici fissati dal Ministro e dall’Unione europea. Previsto anche il riconoscimento e la valorizzazione di meriti eccezionali. Particolari disposizioni riguardano il Consiglio nazionale delle ricerche, l’Agenzia spaziale italiana, l’Istituto nazionale di fisica per il settore ricerca, l’INVALSI per il settore istruzione. Il provvedimento ha ricevuto il parere favorevole delle Commissioni parlamentari;

su proposta del Ministro dello sviluppo economico, Claudio Scajola:

- uno schema di decreto legislativo, sul quale verranno acquisiti i pareri prescritti, per la riforma dell’ordinamento relativo alle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura;

su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli:

- uno schema di decreto presidenziale per l’attuazione e l’esecuzione del codice dei contratti pubblici relativo a lavori, servizi e forniture, sul quale verranno acquisiti i pareri prescritti;

su proposta del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Mariastella Gelmini:

- un regolamento che disciplina la struttura, l’organizzazione ed il funzionamento dell’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca, istituto con personalità giuridica pubblica, con sede in Roma, dotato di autonomia amministrative e contabile e vigilato dal Ministero, che sovrintende al sistema pubblico nazionale di valutazione della qualità delle università e degli enti di ricerca, assicurando la coerenza con le migliori prassi internazionali. Le Commissioni parlamentari ed il Consiglio di Stato hanno espresso parere sul provvedimento;

- tre schemi di regolamento per il riordino dell’Ente nazionale di assistenza magistrale- ENAM, dell’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione INVALSI, nonché dell’ Agenzia nazionale per lo sviluppo dell’autonomia scolastica- ANSAS, della quale viene approvato contestualmente lo statuto (l’Agenzia ha sede in Firenze ed opera in raccordo con gli uffici scolastici regionali in campo di ricerca educativa, formazione e aggiornamento del personale della scuola, attivazione di servizi di documentazione, partecipazione ad iniziative internazionali),. Sui tre schemi saranno acquisiti i pareri prescritti;

su proposta del Ministro degli affari esteri, Franco Frattini:

- un disegno di legge per la ratifica e l’esecuzione del Protocollo aggiuntivo alla Convenzione fra Italia e Cipro per evitare le doppie imposizioni e prevenire le evasioni fiscali in materia di imposte sul reddito;

- uno schema di regolamento per la riorganizzazione del Ministero, sul quale verrà acquisito il parere del Consiglio di Stato e delle Commissioni parlamentari;

- un regolamento per l’autonomia gestionale e finanziaria delle Rappresentanze diplomatiche e degli Uffici consolarti di I categoria, sul quale sono stati acquisiti i pareri prescritti (co-proponente il Ministro dell’economia e delle finanze);

su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione, Renato Brunetta:

- un decreto legislativo che, in attuazione di specifica delega conferita al Governo, introduce nell’ordinamento il nuovo istituto del ricorso per l’efficienza delle Amministrazioni e dei concessionari di servizi pubblici e ne detta la disciplina processuale, colmando così una lacuna nel nostro ordinamento. L’organizzazione della pubblica amministrazione infatti, così come si è definita negli anni, non ha consentito una verifica dei risultati raggiunti attraverso un confronto con i cittadini fruitori dei servizi. Con l’obiettivo del recupero di efficienza dell’apparato pubblico, il provvedimento avvicina la pubblica amministrazione alle esigenze, alle richieste e ai bisogni dei cittadini; inoltre, da un punto di vista economico, mira ad un forte recupero di produttività, fattore non secondario ai fini del superamento della crisi finanziaria ed economica. Il provvedimento garantisce la tutela giurisdizionale degli interessati nei confronti delle Amministrazioni e dei concessionari di servizi pubblici che si discostano dagli standard di riferimento, prevedendo una tipologia di ricorsi diversa dall’azione collettiva introdotta nel nostro ordinamento dalla legge finanziaria per il 2008, che riguarda le lesioni dei diritti di consumatori e utenti in ambito contrattuale e per certi ambiti extracontrattuale, ma non il rapporto tra cittadini e pubbliche amministrazioni o concessionari in relazione alla natura pubblica del servizio erogato. Sul provvedimento è stata acquisita l’intesa in sede di Conferenza unificata ed i pareri delle Commissioni parlamentari;

su proposta del Ministro per le politiche europee, Andrea Ronchi, e del Ministro della salute, Ferruccio Fazio:

- un decreto legislativo, sul quale sono stati acquisiti i pareri della Conferenza Stato-Regioni e delle Commissioni parlamentari, per il recepimento della direttiva comunitaria 2005/94 in materia di lotta contro l’influenza aviaria;

su proposta del Ministro per le politiche europee, Andrea Ronchi, e di Ministri di settore:

- quattro schemi di decreti legislativi , sui quali verranno acquisiti i pareri prescritti, per il recepimento delle seguenti direttive comunitarie:

1) 2008/73 per la semplificazione delle procedure di redazione degli elenchi e la diffusione dell’informazione in campo veterinario e zootecnico (co-proponente il Ministro della salute);

2) 2007/65 per il coordinamento di disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative sull’esercizio delle attività televisive (co-proponente il Ministro dello sviluppo economico);

3) 2007/23 per l’immissione sul mercato di articoli pirotecnici (co-proponenti i Ministri dell’interno, della difesa e dello sviluppo economico);

4) 2006/123 in materia di servizi nel mercato interno (le attività economiche, imprenditoriali o professionali, dirette a scambio di beni o a prestazioni intellettuali)- (co-proponenti i Ministri dello sviluppo economico e della giustizia);

- uno schema di decreto legislativo che modifica la normativa vigente in materia di usi finali dell’energia ed i servizi energetici, al fine di chiarirne taluni aspetti che potrebbero costituire un freno allo sviluppo dell’efficienza energetica (co-proponente il Ministro dello sviluppo economico);

su proposta del Ministro per i beni e le attività culturali, Sandro Bondi:

- un regolamento per l’organizzazione del Centro per il libro di lettura, istituto collegato al Ministero ma dotato di autonomia scientifica e finanziaria, che attua politiche di diffusione del libro e della lettura in Italia, nonché di promozione del libro italiano, della cultura e degli autori italiani all’estero in collaborazione con le amministrazioni pubbliche ed i soggetti che operano nella filiera del libro. Il Consiglio di Stato ha reso parere favorevole sul provvedimento;

su proposta del Ministro per i rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto:

- uno schema di regolamento che mira ad impedire l’acquisizione di ingiustificate posizioni di vantaggio nel delicato e strategico settore dei servizi pubblici locali di rilevanza economica, con la finalità di favorire la più ampia diffusione dei principi di concorrenza, libertà di stabilimento e libera prestazione dei servizi di tutti gli operatori economici interessati, nonché di garantire il diritto di tutti gli utenti all’universalità ed accessibilità dei servizi pubblici locali ed ai livelli esenziali delle prestazioni, assicurando un adeguato sistema di tutela degli utenti. Sul provvedimento verranno acquisiti i pareri della Conferenza unificata, del Consiglio di Stato e delle Commissioni parlamentari.

E’ stato approvato inoltre lo schema di regolamento di esecuzione del sesto censimento generale dell’agricoltura, che ha lo scopo di acquisire un quadro informativo statistico sulla struttura del sistema agricolo e zootecnico nazionale, regionale e locale, assolvere agli obblighi di rilevazione fissati da norme europee e consentire l’aggiornamento e la validazione del registro statistico delle aziende agricole realizzato dall’ISTAT. Sul testo verranno acquisiti i pareri della Conferenza unificata e del Consiglio di Stato ; verrà inoltre sentito il Garante per la protezione dei dati personali.

Su proposta del Ministro della pubblica amministrazione e l’innovazione, Renato Brunetta, e del Ministro dell’economia e delle finanze, Giulio Tremonti, il Consiglio ha autorizzato il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ad assumere 647 dirigenti scolastici, 8000 unità di personale docente, 8000 unità di personale amministrativo, tecnico ed ausiliario della scuola e 70 unità di personale docente presso le Accademie ed i Conservatori di musica,

Al fine di completare le operazioni di protezione civile di contrasto ed eccezionali avversità, il Consiglio dei Ministri ha deliberato la proroga dei seguenti stati d’emergenza già dichiarati: nel bacino del fiume Aterno, nella Regione Calabria e nello stabilimento Stoppani - Comune di Cogoleto-per problemi si smaltimento di sostanze inquinanti, per il disastro ferroviario di Viareggio, nella città di Roma per problemi legati al traffico e alla mobilità, nel comune di Marina di Lesina (Foggia) per dissesti idrogeologici, nella provincia di Vibo Valentia per eventi alluvionali, nel bacino del fiume Sarno, nella diga di Beauregard per problemi di sicurezza; infine ancora nella Regione Calabria per problemi socio-sanitari. Lo stato d’emergenza già dichiarato per attività di bonifica nel sito di Manfredonia (Foggia), Pariti 1- rifiuti solidi urbani e Conte di Troia è stato esteso anche alla discarica pubblica Pariti 1- liquami.

Il Consiglio ha concesso l’assegno straordinario vitalizio previsto dalla legge cosiddetta “Bacchelli”per speciali meriti artistici e particolari condizioni sociali alla signora Antonietta BARETTO (in arte RICCI), cantante e pittrice, ed agli scrittori Tommaso DI CIAULA e Saverio STRATI.

Il Consiglio dei Ministri ha poi condiviso un suo D.P.C.M.con il quale, ai sensi dell’articolo 9, comma 3, della legge n.400 del 1988, si attribuiscono al Ministro del lavoro e delle politiche sociali Maurizio Sacconi alcuni incarichi speciali per il coordinamento delle azioni in materia di bioetica, tutela delle persone non autosufficienti e tutela dell’integrità psicofisica dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

Il Consiglio ha poi ribadito l’impegno del Governo (già espresso in una precedente riunione) affinché la pubblica amministrazione confermi gli impegni assunti con il gruppo Omega, di cui fanno parte Phone Media ed Agila, e ha rivolto alle aziende private un invito a fare altrettanto. Analogo appello il Governo ha ribadito a enti locali e sistema del credito affinché assumano tutte le inziative tese ad alleviare le condizioni di disagio dei lavoratori.

Al termine dei lavori e tenuto conto dell’approvazione definitiva alla Camera del disegno di legge finanziaria per il 2010, il Consiglio dei Ministri ha approvato la seconda Nota di variazioni al bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2010 e bilancio pluriennale per il triennio 2010-2012, che recepisce gli effetti degli emendamenti approvati dalla Camera dei Deputati alla manovra finanziaria.

Infine il Consiglio ha deliberato:

su proposta del Presidente del Consiglio:

- nomina a consigliere della Corte dei conti del dottor Sergio BASILE, dirigente generale del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare;

su proposta del Ministro dell’interno, Roberto MARONI:

- movimento di Prefetti (allegato 1) e nomina di dirigenti generali di Pubblica Sicurezza (allegato2);

su proposta del Ministro della difesa, Ignazio la Russa:

- conferimento delle funzioni di Direttore generale degli armamenti navali all’ammiraglio ispettore capo Ernesto NENCIONI;

su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione e dell’innovazione, Renato Brunetta:

- nomina del professor Giovanni TRIA a Presidente della Scuola superiore della pubblica amministrazione ;;

- avvio della procedura per la nomina del dottor Davide GIACALONE a Presidente dell’Ente DigitPA (ex CNIPA).

Il Consiglio ha poi esaminato alcune leggi regionali, ai sensi dell’articolo 127 della Costituzione, su proposta del Ministro per i rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto.

La seduta ha avuto termine alle ore 12,15.

http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/testo_int.asp?d=53740


news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news