LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Piccolo elogio del deposito
Salvatore Settis
Il Sole 24 ore 11-LUG-2004


Una delle pi ricorrenti banalit che si sentono ripetere dai mille improvvisati Soloni del patrimonio culturale che i magazzini dei nostri musei sono stracolmi di materiali non in vista, e perci "inutili".
Perch non venderli ai musei stranieri, ma anche a turisti di passaggio, per allietare villette a schiera, tinelli e pizzerie, o come souvenir?
Due le implicazioni di questo discorso (incolto, vero, ma non per questo meno degno di attenzione).
Primo, se i magazzini dei nostri musei sono tanto pieni, (si ritiene spesso) per l'incuria dei loro funzionar!; secondo, questa situazione tutta italiana, mentre i dinamici musei di un indeterminato e vago "estero" (si immagina) non hanno inutili, ingombranti, costosi magazzini. In tal modo, le pretese superfluit dei magazzini diventano metafora (o simbolo) della ricchezza del nostro patrimonio culturale: ne abbiamo tanto, perch non darne via un po'?

Ma proviamo a entrare davvero nei magazzini del Louvre, del British Museum, del Metropolitan o del Getty: e li troveremo (proprio come quelli dei nostri musei) strapieni di materiali non esposti, perch meno importanti o perch classificati come materiali di ricerca. Periodicamente, nella vita di ogni museo che si rispetti, accade che qualcosa dal magazzino sia "promosso" alle gallerie aperte al pubblico (e qualche volta accade il contrario). Insomma, i depositi di un museo rappresentano una sorta di riserva aurea, in perenne rapporto con le collezioni esposte: devono essere anch'essi visitabili (per gli studiosi), e funzionano (anche) come un serbatoio di sorprese.

Anche il discorso sui magazzini dei musei fa dunque parte di quello, ancor pi vasto, che abbiamo fatto in queste pagine sul "patrimonio latente", quello che gi ci appartiene, ma ancora non sappiamo bene che c' (o che cos').
Anche nei magazzini, e non solo nelle stratificate mura di palazzi e chiese, si celano impensate "novit".

La vicenda raccontata da Clemente Marconi (un brillante archeologo italiano che insegna alla Columbia University) nell'articolo qui accanto per molti versi singolare. A lui accaduto (non per caso, ma dopo tenaci ricerche) di scoprire centinaia di frammenti di metope di Selinunte nei depositi del Museo Archeologico di Palermo.
Sono frammenti sequestrati dal Governo borbonico nel 1823 a due architetti inglesi, che riemergono alla luce dopo quasi due secoli. Vicenda assai istruttiva, che fa riflettere. Se questa importante scoperta (che chiarir molti aspetti della decorazione templare di Selinunte) stata passibile, grazie alle leggi di tutela borboniche (fra gli antenati pi significativi di quelle dell'Italia unita).
Ma, si potrebbe obiettare, se i due inglesi fossero riusciti a trafugare i frammenti, forse la loro riscoperta non avrebbe dovuto aspettare tanto. Forse. Ma ancor pi probabile che, dato il carattere estremamente frammentario dei pezzi e la clandestinit dell'esportazione, essi sarebbero stati venduti alla spicciolata, e si sarebbe probabilmente persa traccia della loro provenienza. Da questa vicenda vengono dunque due lezioni importanti: primo, la conservazione deve avvenire in forma contestuale, conservando il marchio d'origine, per consentire prima o poi operazioni di ricomposizione; secondo, i depositi dei musei non sono palle al piede, ma vanno intesi come laboratori di ricerca e serbatoi di conoscenza. E quando si riuscir a far intendere che la ricerca il motore, il cuore della tutela?



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news