LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mal di piedi e punti interrogativi nei musei più belli del mondo Piero Angela: «Troppi tecuicismi, la noia è la peggior nemica della cultura»
ANTONIO ANGELI
IL TEMPO – 2 febbraio 2010

Maledetta la «fistula plumbea»! Umberto Broccoli archeologo, conduttore radiofonico e politico romano (ma dall'aplomb inglese) per una volta s'inalbera. La «fistula plumbea» è un semplice tubo di piombo. Ma allora perché chiamarlo così? Risposta semplice: perché le persone «normali» non devono capirci un tubo. «Sulle targhette dei musei troviamo il tavolo ligneo e il capo muliebre, cioè un tavolo di legno e una testa di donna. Basta usare questi termini da addetti ai lavori!», s'infuria l'altrimenti imperturbabile professor Broccoli, tanto che sembra dovergli esplodere il nodo della cravatta. Però ha ragione, ragione da vendere, Perché dei musei italiani, che sono i più belli del mondo, spesso ai visitatori restano solo un bel mal di piedi (per cronica assenza di panche) e molti dubbi. Non perdona l'indagine promossa dall'Associazione Civita «L'archeologia e il suo pubblico», a cura di Adriano La Regina e realizzata con il contributo di Boeing. Messi sotto il microscopio i romani Musei Capitolini e Villa Giulia, il Museo dei Fori Imperiali nei mercati di Traiano, e poi anche il Museo Etrusco di Cerveteri, l'area archeologica di Paestum e i musei archeologici nazionali di Napoli e di Firenze. Il pubblico trova strepitose le opere (e come potrebbe essere altrimenti, roba da sindrome di Stendhal), di buon livello allestimenti e servizi, soprattutto accoglienza e biglietteria. Ma esprime un giudizio negativo nei confronti del modo in cui i musei comunicano: dai pannelli informativi alle guide e audio guide. L'identikit del «turista archeologico» indica un pubblico soprattutto di donne (56,4%) di età compresa tra i 25 ed i 44 anni, con un'istruzione di alto livello (il 37,1% è diplomato, più del 46% con una laurea) e passione per la cultura. Si tratta prevalentemente di impiegati (25,2%) liberi professionisti (14,4%) e studenti (17,7%) oltre che disoccupati (10%) e operai (8,5%). Un pubblico colto e anche affezionato, visto che l'80% degli intervistati ha dichiarato di volere tornare nel museo appena visitato. Tutto è raccolto in un volumetto edito da Giunti al quale hanno collaborato fior di professori e comunicatori, come Andrea Carandini e Piero Angela e che (si spera) spronerà i musei italiani ad essere più chiari e coinvolgenti. «La noia - ha sentenziato Piero Angela - è nemica della cultura».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news