LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Decoro, sgravi fiscali per facciate anti-writers. Occupazione suolo pubblico: esenzioni fino all'80% anche per gli stabili imbrattati, purché si usino vernici resistenti.
RAFFAELLA TROILI
Il TEMPO – 2 febbraio 2010

Più attenzione ai colori spariti, anche alle tinte sbagliate, in generale al bene cromatico dello straordinario patrimonio edilizio. Presto sarà una commissione di esperti a stabilire la gamma di colori compatibili per le facciate degli edifici cittadini. Lo stesso gruppo di tecnici dovrà elaborare una proposta di modifica dei vigenti regolamenti finalizzata al rilascio della concessione. E se già nel centro storico la maggior parte dei palazzi soggetti a vincoli si devono attenere al parere della Sovrintendenza, ora anche nella città storica (che comprende diversi Municipi) ci si dovrà attenere al piano di tutela dell'immagine dell'area urbana. Il consiglio comunale ha approvato la delibera di indirizzo per il Piano del colore per la città storica. «Prevede l'applicazione di agevolazioni per coloro che tinteggeranno le facciate e i tetti dei palazzi attenendosi al Piano colore», hanno spiegato i promotori, firmatari e relatori della delibera, Lavinia Mennuni, consigliere comunale e già assessore all'urbanistica del Il Municipio, e Dino Gasperini, delegato del sindaco per il Centro storico. «Il Piano sarà esteso a tutta l'area del centro storico e della città storica della capitale, prevedendo l'esenzione fino aIl'80% del canone per l'occupazione per il suolo pubblico necessaria per il restauro delle facciate, purché l'intervento si concluda entro nove mesi dal rilascio dell'autorizzazione (oltre tale termine, infatti, l'esenzione decadrà e verrà applicato l'intero canone previsto). Si tratta di un grande incentivo all'imprenditoria contestualmente all'attenzione per il decoro urbano». Verrà poi istituita una commissione per l'adozione di uno specifico Piano di tutela dell'immagine per la città storica, fissando una serie di parametri e consentendo di applicare il colore corretto utilizzando una specifica tavolozza cromatica che agevolerà la scelta scongiurando il rischio di incorrere in errori. In attesa delle linee guida dettate dal Piano del colore per il resto della città, appena la deliberà verrà approvata - entro un mese- le agevolazioni partiranno per gli stabili vincolati del centro storico e per tutti gli immobili del lI Municipio, dove già esiste il Piano dell'Immagine. Il primo obiettivo è arrivare al recupero e alla valorizzazione del patrimonio edilizio ed architettonico della città storica: I e II Municipio, parte del III, lx, X, XI, XII, XIII, XVII e XX. Ancora: per poter fruire dell'esenzione dal pagamento del canone sulla pubblicità apposta sui ponteggi, la durata degli annunci promozionali non dovrà essere superiore a otto mesi dalla data del rilascio della concessione di occupazione di suolo pubblico. Altra novità importante: previsti sgravi fino all'80% anche per gli stabili pubblici e privati dell'intero territorio romano deturpati da writers e da scritte vandaliche purché, nel rifacimento della facciata, vengano utilizzati materiali resistenti alle scritte. La durata degli sgravi sarà di diciotto mesi dalla data dell'approvazione del Piano del colore. Questa operazione, «porterà dei benefici non solo al Comune di Roma tramite gli introiti dell'occupazione di suolo pubblico - ha detto l'assessore capitolino al Bilancio, Maurizio Leo - ma anche benefici per le imprese a livello di fatturato». Il Piano di Tutela dell'immagine dell'Area Urbana riguarda sia gli stabili privati che quelli pubblici. «L'obiettivo - ancora Mennuni - è proprio quello di proteggere il decoro di un patrimonio edilizio considerato, oramai, ad alto rischio, fissando una serie di parametri che devono diventare norma cogente. Il Piano consentendo di applicare il colore corretto sulle due diverse parti delle facciate degli edifici eclettici, tecnicamente note come fondi e risalti, utilizzando una specifica tavolozza cromatica che agevolerà la scelta, scongiurerà il rischio di incorrere in errori. Potremo finalmente restituire alla Capitale l'armonia perduta». Francesco Giro, sottosegretario ai Beni culturali, definisce la delibera «un altro passo nella lotta contro il degrado», il presidente della commissione cultura del Comune, Federico Mollicone aggiunge «in sostanza Roma si rifa il trucco», il presidente della commissione bilancio del Comune, Federico Guidi: «Il piano colore dimostra non solo la capacità del gruppo capitolino Pdl di licenziare provvedimenti di qualità per la città ma anche di come si tengano in conto le esigenze dell'economia capitolina».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news