LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - La risposta a chi ha bisogno? Cemento nell'Agro
CECILIA GENTILE
MERCOLEDÌ, 03 FEBBRAIO 2010 LA REPUBBLICA - Roma



La denuncia La protesta degli ambientalisti: "Dal Campidoglio nessun provvedimento adeguato, solo nuovi cantieri nella campagna romana"

La risposta a chi ha bisogno? Cemento nell'Agro "Ferme le assegnazioni, ma via libera ai costruttori"






TUTTA Villa Pamphili, per un totale di 182 ettari. Così grande, secondo i calcoli di Legambiente Lazio, la superficie della campagna romana che verrà devastata dai nuovi alloggi popolari previsti dal piano casa del Campidoglio. La delibera, adottata in giunta nel novembre 2009, ma non ancora arrivata in Aula Giulio Cesare, prevede che sui 26mila appartamenti necessari a fronteggiare l'emergenza casa nella capitale, 9000 siano quelli da realizzare nell'agro romano, nel verde pubblico e nei parchi.

Il piano è figlio del discusso e contestatissimo bando che nel novembre 2008 ha sdoganato le aree pregiate della cintura verde di Roma, chiedendo agli stessi costruttori di avanzare le loro proposte per i cantieri dell'housing sociale. Nel frattempo, per mancanza di numero legale, saltano uno dopo l'altro quattro consigli comunali per l'assegnazione di 335 appartamenti e l'annunciato piano per l'emergenza abitativa non riesce neanche a muovere i primi passi. «Di fronte alla disperazione dei senza casa e degli sfrattati accusa Massimiliano Di Gioia, portavoce del coordinamento Liberagro - il Campidoglio non ha saputo dare una risposta pronta ed efficace. Ha invece aperto la strada alle speculazioni su aree di pregio della capitale. Per fortuna è arrivato il vincolo dei Beni Culturali».

Ma contro quel vincolo, appena firmato dal ministro Bondi, che tutela 5400 ettari di Agro Romano a sud di Roma, tra Laurentina e Ardeatina, l'assessore all'Urbanistica Marco Corsini, sostenuto dal sindaco Gianni Alemanno, ha già annunciato ricorso. Il bando sull'housing sociale è infatti rimasto un provvedimento adottato in giunta, ma non approvato in consiglio comunale, in via definitiva. Per di più, le aree individuate per le nuove costruzioni sono tutte categorie protette dal piano regolatore vigente, che avrebbero avuto bisogno di una serie di varianti per essere destinate ad altro uso. Un iter molto lungo e complesso, senza il quale il bando non può avere la meglio sul vincolo.

Il provvedimento del ministero, comunque, non salva tutto l'Agro Romano dal bando per l'emergenza alloggiativa. Rimangono fuori, per esempio, le aree della Storta, di Casal Boccone, Olgiata, Fontana Candida, Casal Monastero.

«L'allarme per l'Agro rimane - ripete il presidente di Legambiente Lazio Lorenzo Parlati anche se la delibera sul piano casa, approvata in giunta nel novembre scorso, circoscrive a 9000 gli alloggi da costruire nella campagna romana, rispetto ai 26mila dell'emergenza abitativa. Ma anche questi 9000 mila significano una colata di cemento in aree che il nuovo piano regolatore ha stabilito di preservare. Non solo, anche sui 5400 ettari adesso vincolati incombe lo spettro dei ricorsi».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news