LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tagli ai ministeri, percentuale fssa
Luigi Chiarello
ItaliaOggi, 14-LUG-2004

Ecco chi ci rimette nella pubblica amministrazione dopo la manovra.

Il dl 168 alla camera il 21/7

Consumi e investimenti ridotti per tutti del 36% e del 30%

Il ministero della difesa a subire la sforbiciata pi ampia alle risorse in dotazione: un taglio da oltre 1,8 miliardi di euro, che colpir le cosiddette spese non obbligatorie del dicastero e cio in gran parte i consumi ministeriali intermedi (-1,4 mld) e, in seconda battuta, gli investimenti fissi (- 666 min).
Subito a ruota segue il dicastero dell'economia che immola sull'altare del risanamento 1,2 mld di euro: qui i sacrifici maggiori riguardano i contributi in conto interessi alle imprese (-90,9 min), le riserve di spesa (-180 min), ma anche i fondi speciali da sbloccare in soccorso degli altri di-casteri (-239 min).
quanto si evince dalla lettura della tabella allegata al decreto legge n. 168 del 12 luglio 2004, pubblicato sul supplemento ordinario n. 161 alla Gazzetta Ufficiale del 12/7/2004, che dispone tagli proporzionalmente uguali per tutti alle spese dei ministeri considerate non obbligatorie.
I dati (riportati in tabella) sono in valore assoluto; di conseguenza potrebbero avere incidenza differente a seconda di ciascun budget ministeriale. Complessivamente il risparmio ottenuto ammonta a oltre 4,2 mld di euro. Di fatto, la manovra correttiva (che andr all'esame della camera il 21 luglio) avvia un processo di razionalizzazione della spesa pubblica, in ottemperanza alle richieste dell'Unione europea. Ma i tagli non sono finiti.
A fine anno giunger, con la Finanziaria per il 2005, un nuovo decreto taglia-spese che dovrebbe concorrere a realizzare una nuova manovra da 30 mld di euro, il cui impatto potrebbe essere cos definito: 12 mld di euro in relazione al minor gettito derivante dalla riforma fiscale; 12 mld di euro ricavati dal decreto taglia-spese e da misure come i condoni; 6 mld di euro derivanti da spesa in infra-strutture e altri oneri a carico dello stato. Ma torniamo ai tagli di oggigiorno.
I consumi non obbligatori del ministero della giustizia subiranno una decurtazione da 126 min di euro; in totale al dicastero verranno revocati 155 min. Ben maggiori sono i tagli che riguardano i dicasteri dell'ambiente e delle infrastnitture.
Al primo la manovra aggiuntiva ha sottratto 289 min di euro; il grosso dei risparmi di spesa riguarda la difesa del suolo (-192,98 min).
Al secondo sono stati invece sfrondati 235,4 min di euro, di cui 88 min a carico delle autorizzazioni di spesa per investimenti in opere pubbliche e oltre 120 min decurtati dalla voce investimenti fissi.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news