LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Casa Perini: «Il piano deve partire subito, l’edilizia rilancia l’economia»
di Gioia Locati
articolo di giovedì 04 febbraio 2010 - IL GIORNALE




Il piano casa subito, senza tentennamenti. È un coro a più voci quello che si è sentito ieri al convegno inaugurale della Fiera «Made Expo» dedicata all’arredamento, al designer e all’edilizia. Il presidente della Regione Roberto Formigoni ha criticato la lentezza di molti comuni nell’applicare le regole sull’ampliamento delle abitazioni approvate in marzo dal governo: «Chiedo che i Comuni siano più coraggiosi nell’utilizzare questa legge che stimola l’edilizia permettendo ai cittadini di ampliare le proprie case e allo stesso tempo dando un po’ di benzina all’economia» ha detto. L’appello del governatore è stato rilanciato dal presidente di Fiera Michele Perini: «Il territorio è lento, i Comuni, le comunità montane, le sovrintendenze hanno tempi che non vanno bene per l’economia». Il piano casa ha ottenuto già le delibere attuative in 18 Regioni su 22 ma non tutti i Comuni hanno tenuto il passo, non hanno cioè ancora illustrato quali sarebbero le aree dove si può intervenire e quelle off-limits, tipo i centri storici e così via.
«In Lombardia, che è una delle regioni più virtuose, su 1.600 amministrazioni quasi la metà ha presentato il piano casa ma sia qui che nel resto d’Italia i lavori non decollano - denuncia Giuseppe Freri presidente di Federcomated Confcommercio a nome delle 12mila imprese dedite alla distribuzione di materiali edili - Perchè in tutta Italia le amministrazioni che hanno varato il piano sono sparse a macchia di leopardo e i cittadini non si fidano a presentare i permessi e a pagare un progetto se non sono sicuri che poi i lavori vadano in porto». Freri ha insistito sull’importanza che questa legge avrebbe per l’edilizia perché il «2009 è stato un anno nero, il nostro fatturato è calato del 24 per cento e i mancati pagamenti sono stati il 30 per cento. Il governo non ha dato incentivi alle piccole e medie imprese come alla Fiat ma il piano casa per noi equivale a due finanziarie. Chiediamo a gran voce che decolli, siamo stufi di sentire parole a vanvera, vogliamo che gli operai inizino a lavorare. Noi non saliremo sui tetti ma siamo pronti a presentarci a Roma, siamo in dodicimila».
Da un lato dunque Formigoni si appella ai comuni e Perini si rivela attento alle esigenze degli imprenditori aggiungendo «abbiamo bisogno che il piano parta subito, non tra qualche mese, perché gli imprenditori riuniti in questa fiera possano vendere già da domani i loro materiali e i loro prodotti innovativi». Ma dall’altro l’Anci lombarda difende il lavoro svolto dai Comuni: «È stato nell’interesse dei sindaci presentare il piano per evitare abusi edilizi e scempi del territorio - spiega Rinaldo Redaelli segretario Anci lombarda - Nella nostra regione la stragrande maggioranza delle amministrazioni è in regola e ha stabilito i criteri per ampliare o ristrutturare le villette. Mi risulta però che in pochi fra i residenti abbiano presentato le domande, in molti comuni non lo ha fatto nessuno. E questo probabilmente perché i comuni hanno divulgato direttive vincolanti nel rispetto del territorio, sono stati attenti a non permettere scempi»



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news