LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Capua, ritrovato un anfiteatro secondo solo al Colosseo


Questo è un periodo particolarmente fecondo di risultati esaltanti per il patrimonio archeologico del Napoletano. E il quotidiano IL MATTINO sta diventando l'araldo di questa nuova stagione di attiva ripresa dell'attività di recupero di un immenso patrimonio che tutto il mondo ci invidia. Questa volta il quotidiano napoletano ci mette al corrente di un altro sito che sta diventando un centro di attrazione turistica grazie ad un anfiteatro che giustamente è stato definito "secondo solo al Colosseo" ed è in fase di restauro.


Il primo venne costruito tra il II e il I secolo a.C. ed è quello dove c’era la scuola dei gladiatori di Spartaco

CASERTA - Durante gli scavi del settembre 1726, di fronte la porta meridionale dell’anfiteatro venne rinvenuta una epigrafe mutila, integrata dall’archeologo Alessio Simmaco Mazzocchi, recante la seguente iscrizione: «La Colonia Giulia Felice Augusta Capua fece, il divo Adriano Augusto restaurò e curò vi si aggiungessero le statue e le colonne, l’imperatore Cesare T. Elio Adriano Augusto Pio dedicò.

Grazie a questa iscrizione fu possibile ricostruire parte della storia dell’anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere, il secondo per capienza di tutto l’impero. Più grande di quello dell’antica Capua (seconda città dell’Impero romano e per questo chiamata «altera Roma») c’era solo il Colosseo. L’anfiteatro fu costruito nella colonia conquistata da Augusto dopo la battaglia di Azio, intorno al I secolo a.C.; fu restaurato da Adriano nel 119 d.C., il quale fece aggiungere statue e colonne; l’imperatore Antonino Pio lo inaugurò nel 155 d.C. Riguardo la data di costruzione dell’anfiteatro, non tutti gli storici ritengono attendibile il I secolo a.C.. I primi resti dell’anfiteatro di Spartaco vennero ritrovati negli anni ‘60 da Werner Johannowsky, scomparso di recente.

Successivamente scavi compiuti venticinque anni, a metà degli anni ‘80 fa hanno portato alla luce dei resti sul lato sinistro dell’ingresso resti dell’antico anfiteatro che risalgono all’epoca di Spartaco. Successivamente altre strutture di quelle che fu l’anfiteatro di Spartaco sono stai ritrovati nella sistemazione della piazza I ottobre prospiciente l’anfiteatro Campana.

http://guide.supereva.it/latino/interventi/2010/02/capua-ritrovato-un-anfiteatro-secondo-solo-al-colosseo


news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news