LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA - ll brutto della Sardegna
Costantino Cossu
Il Manifesto 04/02/2010

SASSARI Spiagge d'un bianco accecante, mare di cristallo, campi e colline non violati dal cemento, montagne dove l'unicà fresenza che s'avverte per decine di chilometri è quella del vento che soffia tra le querce, i resti unici lasciati in ogni angolo dal popolo dei nuraghi passato sulla terra leggero. E' la Sardegna bella, quella che ancora c'è, ma sempre più stretta dal proliferare di un suo doppio deforme, mostruoso, la Sardegna brutta raccontata in «Paesaggi perduti», il libro curato da Sandro Roggio appena pubblicato dall'editore cagliaritano Cuec (140 pagine 13 euro). Il volume è un campionario degli scempi compiuti negli ultimi decenni e, insieme, un allarme lanciato perché si eviti il peggio che potrebbe arrivare con il cosiddetto «piano casa» approvato dalla giunta regionale di centro destra presieduta da Ugo Cappellacci, il governatore succeduto a Renato Soru dopo le elezioni del febbraio dello scorso anno. Sono tredici i contributi raccolti nel libro e non è possibile qui citarli tutti. Si va dalla dissennata gestione del patrimonio archeologico descritta dall'archeologo Marcello Madau, all'ironico dialogo tra il regista Antonello Grimaldi e l'attore Sante Maurizi sulla «filosofia del villaggio truistico» che, a partire dagli anni Settanta, ha fondato un modello di sviluppo turistico devastante per coste e paesaggio. Oppure, dalla sconsolata constatazione del degrado del tessuto urbanistico e di quello sociale di Sassari nelle pagine dello scrittore Salvatore Mannuzzu, al racconto che lo storico Luciano Marrocu fa dello scempio delle tracce del passato cui è stato sottoposto il centro storico di Cagliari. Il giornalista Giancarlo Ghirra spiega come nell'alluvione che ha devastato Capoterra, presentata come una catastrofe naturale, di naturale non ci sia stato proprio un accidente, perché le cause del disastro stanno tutte nel modo criminale in cui per decenni il territorio è stato violentato nel nome dell'espansione edilizia. Un altro cronista, Giacomo Mameli, racconta come a Perdasdefogu, il paese al centro del poligono di Quirra dove vengono testati i droni che l'aviazione americana usa in Afghanistan e in Pakistan, una basilica del Cinquecento sia stata rasa al suolo per farci sopra un campo di calcio. Uno scrittore, Marcello Fois, avverte che le devastazioni non sono solo materiali: «Non è sempre necessario demolire per cancellare la propria storia urbana, qualche volta si distrugge anche costruendo una parastoria», ovvero una falsa identità in cui il peggio del vecchio (i codici della tradizione della Barbagia) si fondono in un ibrido orrendo con il peggio del nuovo (i codici del consumo come unica fonte di strutturazione del sé, individuale e collettivo). E siccome Cappellacci la sua campagna elettorale l'ha vinta anche promettendo che avrebbe smantellato il Piano paesaggistico voluto da Soru (come infatti puntualmente sta avvenendo), l'analisi di Marcello Fois dovrebbe far riflettere su quanto il sopravanzare della Sardegna brutta sulla Sardegna bella sia il frutto di processi profondi, in cui nìodelli di sviluppo economico e sistemi di relazioni sociali si sono modificati di pari passo con un progressivo slittamento di senso dei valori della tradizione verso un individualismo proprietario non dissimile da quello che si afferma a Bergamo o a Treviso. Un campo di contraddizioni aperto, però, dove le possibilità di giocare una partita diversa non sono ancora tutte chiuse. Un orizzonte di conflitto in cui il libro curato da Sandro Roggio s'inserisce come un prezioso contributo di conoscenza.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news