LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - cultura e tipicità per lo sviluppo
Annibale Discepolo
05/02/2010 IL MATTINO



Da un lato la cultura, intesa come valorizzazione del patrimonio storico; dall’altro, le tipicità e le potenzialità di un territorio, protagoniste di un’unione che punta alla crescita economica.

Calitri si candida a questo progetto ambizioso, ma non impossibile, di cui si parlerà tra visite al centro storico e assaggi di prodotti tipici e dibattiti nelle «Giornate enogastronomiche» che partono oggi. La due giorni proporrà anche un film-documentario, «Terra Madre» di Ermanno Olmi, una traccia di nostalgia che invita alla riflessione, un viaggio di ritorno alla terra, una sorta di aratro dei ricordi di quella che era ed è ancora, la vita dura dei campi, scandita da liturgie ripetitive ma indispensabili a trarre quei frutti preziosi più dell’oro. E proprio per questo terra madre, il cui futuro per essere roseo ha bisogno di un presente che lo pianifichi. Le «Giornate enogastronomiche di Calitri» diventano occasione importante per assaggiare quest’Irpinia, ma soprattutto tracciare da parte di chi governa a livello provinciale e regionale le linee guida per rilanciare un’economia dalle grandi potenzialità. La parola magica si chiama Pif, Progetti Integrati di Filiera che nella due giorni calitrana, con il contributo di esperti, protagonisti e amministratori, analizzerà in una serie di convegni cui parteciperà l’assessore regionale all’Agricoltura Gianfranco Nappi, «le opportunità di sviluppo per le aree interne del Mezzogiorno», tema del primo appuntamento - a cura, come l’intera manifestazione di Eapsaim e Marchingegno. Turismo culturale e gastronomia diventano attrattori per il rilancio di un territorio che dà segnali decisamente interessanti visto che questo suggestivo paese abbarbicato su un costone, cancellate le paure del passato, sta risorgendo a nuova vita con il recupero e la valorizzazione del vecchio tessuto urbano. Tanto da diventare ghiotto soprattutto agli inglesi che nella Positano d’Irpinia stanno comprando casa. «Un segnale da analizzare - dice il sindaco Giuseppe Di Milia - e abbinare allo sviluppo della produzione locale e dell’intera filiera cerealicola». Che qui ha, oltre ad espressioni singole, realtà industriali vanto dell’economia del settore come il Pastificio Baronia, di cui Marco De Matteis, presidente della Sezione Alimentare di Confindustria Avellino, con Franco Del Mese, direttore generale del Pastificio Antonio Amato, affronterà aspetti ed importanza di questo segmento che ambisce a diventare volano di sviluppo del territorio. Conosciuto per essere anche culla di produzioni tipiche ricercatissime, proposte oggi e domani nel quartiere fieristico ai visitatori nella simbiosi enogastronomia-turismo che premia un’Alta Irpinia che vuol diventare sempre più vicina e, quindi fruibile non solo al resto della regione ma all’intero Paese. Il menù intrigante e ghiotto di produzioni tipiche Calitri l’ha tutto e lo esibirà in un viaggio tra stand e laboratori gastronomici in collaborazione con l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Salumi che cura l’evento clou legato ad uno dei più rinomati prodotti della gastronomia locale: la salsiccia. Per l’occasione cotta sulla brace di un grande falò e che entrerà nel guinness dei primati con la incredibile lunghezza di 396 metri, battendo il record centrato lo scorso anno. Occhio anche ai mitici caciocavalli, altro esempio di una laboriosa realtà produttiva solo geograficamente lontana che cerca, con le sue eccellenze, visibilità e successo. Traguardi centrati dai pluripremiati caciocavalli Di Cecca & Di Roma, medaglia d’oro per i prodotti di nicchia al TuttoFood di Milano e nomination al Grolla d’oro di Saint Vincent e che presentano in anteprima il caciocavallo a schiena d’asino stagionato in grotta tre mesi, in modo da ottenere un prodotto di morbidezza e cremosità uniche. Tipicità che fissano nell’Irpinia del gusto domenica, due apppuntamenti dedicati al maiale. Il primo, in versione culturale, «Il porco letterario» ad Aquilonia: visite al Museo etnografico e alla Badia di San Vito e successsivo pranzo. Dedicato «anima e stomaco» sempre al maiale, a Cesinali, presso Masserie Del Nonno dell’impareggiabile Mattia Petruzziello con la «benedizione» della Condotta Slow Food di Avellino, il cui fiduciario è Lucio Napodano.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news