LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un progetto che prevede il recupero di 35 fortificazioni


Sottrarre al degrado ed all’oblio le fortificazioni esistenti lungo il Tagliamento che sono legate alla Grande guerra per valorizzarle e promuoverle sia dal punto di vista culturale che turistico in Italia, Europa e nel mondo.
E’ questo lo scopo del progetto "Fortezza Tagliamento", presentato nei giorni scorsi a Udine e concernente varie iniziative, che l’Associazione di storia militare Military Historical Center (MHC) intende realizzare in collaborazione con lo Stato Maggiore dell’Esercito, la Regione, l’Università e la Provincia di Udine, il Conservatorio J. Tomadini ed il Museo memoriale di Verdun in Francia.
Il progetto, che per gli organizzatori dovrà avere una ricaduta sul territorio in termini occupazionali per le giovani generazioni, prevede il recupero di ben 35 fortificazioni esistenti sul territorio che va da Chiusaforte al mare. Il MHC si propone così di conservare la memoria e di avvicinare, con l’utilizzo di approcci e tecnologie moderni, il tema della prima guerra sotto vari punti di vista "lontano" dai giovani.
"Trattasi di un’operazione attuale e moderna - ha commentato l’assessore regionale alla Cultura Roberto Molinaro - che la Regione è ben felice di sostenere poiché porterà ad una nuova considerazione ed ad una rilettura di quel passato, così come darà un’utilizzazione futura agli immobili nei quali si riconoscono le comunità locali".
Il MHC, dopo aver instaurato rapporti di collaborazione diretta con i vari Paesi coinvolti nella prima guerra mondiale, ha già stipulato una convenzione pluriennale con il Musèe Mémorial de Verdun (presente alla conferenza il direttore), che comporterà uno scambio di mostre sulle fortificazioni e sulla guerra in generale e lo sviluppo di una serie di convegni storici, sia in regione che in Francia.
Tra le iniziative in corso di realizzazione è da citare anche la convenzione recentemente stipulata tra gli organizzatori e l’Università di Udine per l’istituzione di borse di studio riguardanti le discipline di turismo-storico, storia contemporanea, architettura fortificata ed informatica al fine della preparazione dei master universitari europei nelle stesse materie.
Per il progetto il MHC può già contare sul sostegno del territorio attraverso la partecipazione diretta delle amministrazioni comunali di Chiusaforte, Cavazzo Carnico, Gemona, Osoppo, Buja, Pinzano al Tagliamento, Ragogna, Colloredo di Montalbano, Rive d’Arcano, San Daniele, Fagagna, Moruzzo, Tricesimo, Montenars, Tarcento, Codroipo, Sedegliano, Latisana, Teor, Varmo e Precenicco, tra le quali è prevista la creazione di un futuro consorzio. In conclusione Molinaro, ricordando come il turismo legato alla prima guerra mondiale sia uno dei pochi del settore ad essere in costante crescita, ha sottolineato la singolarità dell’ambizioso progetto "che creerà un’unica rete d’infrastrutture riguardanti la Grande guerra sul territorio regionale e porterà ad una riappropriazione di una parte della storia locale"

http://www.db.ilpopolopordenone.glauco.it/pls/ilpopolopordenone/v3_s2ew_CONSULTAZIONE.mostra_pagina?id_pagina=2283


news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news