LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Un governatore per l'ambiente
GUIDO DONATONE*
09 FEBBRAIO 2010 LA REPUBBLICA - PALERMO




ITALIA Nostra, per il retroterra culturale ed etico-politico che da sempre caratterizza la sua azione, reputa preminente l'impegno civile per l'affermazione della politica del buon governo. Pertanto avverte con forza l'esigenza di scendere in campo, nella fase iniziale della campagna elettorale per il rinnovo del consiglio regionale, per richiamare l'attenzione sui problemi che il nuovo governo della Campania dovrà affrontare in materia di assetto urbanistico e territoriale.

I n materia di difesa del patrimonio naturalistico e dei valori ambientali e paesaggistici, e quindi delle condizioni di vivibilità.

Tutti valori primari per il progresso civile ed economico di Napoli e della regione.Drammaticamente attuale è al riguardo il problema dell'abusivismo edilizio. Esso persiste nel manifestarsi come un cancro della vita meridionale, un tremendo bubbone mai preso sul serio e curato, e nel cui drastico contrasto messo in atto la Procura della Repubblica napoletana appare isolata e scarsamente sostenuta. Anzi a Ischia gli amministratori locali (bipartisan) hanno invocato dal governo nazionale la sospensione delle demolizioni nell'isola devastata dall'abusivismo edilizio. La Regione dovrà invece concretamente combattere l'abusivismo edilizio in modo diretto, in base ai poteri che già possiede e ad altri di cui potrebbe dotarsi, procedendo a una efficace e costante attività di controllo e di prevenzione. Ma anche in modo indiretto sostenendo i Comuni con nuove risorse per bloccare e reprimere il fenomeno. È necessaria la consapevolezza che l'ordinato assetto urbanistico-territoriale e ambientale non è un'opzione separata o addirittura opposta, rispetto alla politica di sviluppo economico, bensì un irrinunciabile fattore che elevando la condizione civile contribuisce fortemente a innescare e accelerare la crescita economica.

Quali garanzie offrono su tali temi i due candidati alla presidenza regionale? Intanto non si può ignorare che la pratica perversa della politica dei condoni edilizi costituisce una connotazione strutturale del centrodestra in Italia, e che inoltre i primi segnali provenienti dalla destra in Campania sul tema del nucleare sono altrettanto preoccupanti. È ben noto - e lo ha opportunamente ricordato Ugo Leone ("Repubblica" del 6 febbraio 2010) - che la Campania è «regione sismica, vulcanica, idrogeologicamente dissestata e con il 30% del territorio ricadente in aree naturali protette». Eppure le forze politiche locali, che hanno designato il candidato Caldoro, si sono già schierate contro la legge regionale - avversata dal governo nazionale - che esclude la localizzazione in Campania di impianti nucleari che comportano, in una regione con le predette caratteristiche, un alto rischio naturale e umano.

In presenza di segnali così negativi da parte del centrodestra chiediamo allora al candidato del centrosinistra, Vincenzo De Luca, di qualificare con rigore il suo programma politico-amministrativo assumendo formalmente di fronte all'elettorato l'impegno nel prosieguo del corretto metodo della pianificazione urbanistica territoriale, della repressione dell'abusivismo edilizio e della difesa dei predetti valori culturali e ambientali. Inoltre, per quanto concerne la città di Napoli, dovrà imprimere impulso all'attuazione del provvidenziale piano regolatore, approvato dal consiglio comunale nel 2004 (che prevede in particolare la tutela e il restauro conservativo del centro storico, protetto dall'Unesco quale patrimonio dell'umanità), ma che deve anche configurarsi a dimensione metropolitana. L'assunzione di tali organici impegni è imprescindibile per prendere le distanze dal milieu socio-politico e affaristico-economico, peculiare della malapolitica di taluni ambienti moderati-conservatori, che purtroppo imperversano nella regione già martoriata dalla speculazione edilizia e dalla malavita organizzata.

*L'autore è presidente della sezione di Napoli di Italia Nostra



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news