LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO - Contro graffitari e maleducati arrivano i "guardiani del bello"
DIEGO LONGHIN
10 febbraio 2010, LA REPUBBLICA - TORINO



MURI imbrattati dai graffiti? Aree verdi sporche? Sponde dei fiumi pieni di rifiuti abbandonati? D'ora in poi Torino avrà una squadra ad hoc della polizia municipale dedicata al decoro urbano. Un nucleo di "civich" che dovranno difendere il bello della città dagli attacchi di vandali, graffittari e semplici cittadini che preferiscono scaricare il frigo vecchio e scassato lungo lo Stura piuttosto che telefonare all'Amiat.

La creazione del gruppo, ribattezzato "T&A" (acronimo di "Terra e Acqua"), rientra nel piano "Patto locale di sicurezza integrata", finanziato dalla Regione con un contributo superiore ai 408 mila euro. Scopo del progetto, migliorare la sicurezza nei quartieri, intervenendo anche sulla percezione dei residenti. E una panchina rotta, un'altalena che non funziona, oppure una scritta fresca su un muro appena rifatto, spesso aumentano il senso di abbandono e di degrado della zona, rendendola agli occhi della gente meno sicura.

Il gruppo della polizia "Terra e Acqua" è dedicato in maniera specifica alla tutela del decoro con particolare attenzione alle aree verdi e alle sponde fluviali, contrastando così il degrado cittadino, gli atti vandalici,i graffiti sui condomini e i palazzi pubblici e il danneggiamento della segnaletica stradale. I vigili si occuperanno anche dell'assistenza delle persone, soprattutto dei più deboli, dai bambini ai giovani che giocano nei parchi, agli anziani, esposti a rischi, ad esempio, quando ritirano la pensione alla posta.

«Gli interventi previsti in questo patto - sottolinea l'assessore Domenico Mangone - sono coordinati in un'unica strategia che, rispondendo alle problematiche di sicurezza di alcune zone della città, si sviluppa attraverso la ricerca e la soluzione dei problemi con interventi di presidio, controllo, e presenza nei diversi quartieri e parchi».

La delibera approvata nell'ultima riunione di giunta prevede la creazione di una cabina di regia e un coordinamento tra tutte le squadre che operano sulla città, coinvolgimento anche i privati, utili sentinelle per individuare i problemi area per area. Sarà operativo anche un pool di pronto intervento per interventi mirati in materia di decoro, protezione dell'arredo urbano, e operazioni su immobili degradati, pericolantio occupati in maniera abusiva.

Il nucleo dedicato a difendere il decoro di Torino è solo uno degli ultimi tasselli della politica del Comune per combattere il degrado. L'assessore Ilda Curti ha già sperimentato le assicurazioni contro gli atti vandalici nei parchi gioco. Un sistema che si vorrebbe estendere alle facciate degli edifici pubblici colpiti dai graffitari.

Negli ultimi mesi sono stati presi di mira Palazzo Civico e il Duomo. In più si sono messi a disposizione dei condomini pacchetti scontati di pronto intervento per ripulire gli edifici colpiti dai writer. In più l'assessorato all'arredo ha censito tutti i palazzi, partendo dal centro, per imporre ai proprietari, regolamento comunale alla mano, di ridare il bianco nei tempi previsti. Almeno una volta ogni dieci anni nella zona aulica.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news