LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FUCECCHIO. Un nuovo parcheggio per il centro città. 150 posti sul retro della chiesa Santa Maria delle Vedute
12 febbraio 2010, IL TIRRENO Empoli



Ruspe ed escavatori al lavoro per realizzare l’opera pubblica che consentirà di pedonalizzare piazza Montanelli


Il cantiere dovrebbe essere chiuso entro la primavera



Mentre per il completamento del nuovo teatro Pacini mancano all’appello solo poche rifiniture, ma soprattutto il via libera definitivo della Soprintendenza, buone notizie arrivano invece da poche decine di metri di distanza.
Ruspe ed escavatori sono infatti impegnati nelle opere di urbanizzazione per i due lotti del piano di edilizia pubblica di via Cairoli, e di pari passo anche per i lavori di costruzione dell’atteso parcheggio sul retro della chiesa Santa Maria delle Vedute. Proprio all’ultimazione di quest’ultimo è legato il destino di piazza Montanelli, e forse anche delle strade del centro commerciale naturale.
L’importo totale del progetto è di un milione e 484mila euro, come si legge nel cartello affisso all’inizio del cantiere. Il parcheggio sorgerà su una superficie di quattromila metri quadrati. Non è uno scherzo di Carnevale, ma i posti auto in arrivo ad una cinquantina di metri dal centro, saranno non meno di centocinquanta. Una risposta concreta a chi si lamenta della penuria di aree di sosta nelle vicinanze del centro commerciale naturale.
In questa nuova area dovrebbero trovare spazio le auto che solitamente sostano in piazza Montanelli e dei residenti nella parte bassa del centro storico. Non è quindi retorica parlare di una città che cambia e la costruzione del nuovo parcheggio ne rappresenta sicuramente il primo passo al quale seguirà, al momento dell’apertura, la pedonalizzazione della piazza centrale. E forse chissà, anche in un prossimo futuro, della zona blu nel centro commerciale naturale che al momento resta sospesa, e probabilmente lo resterà ancora per i lavori per la riqualificazione di piazza Montanelli, via Checchi e piazza Amendola sulla base del progetto d’idee che ha vinto il concorso indetto dall’amministrazione comunale.
Non sono state prese ancora decisioni su come sarà regolata la viabilità per accedere al nuovo parcheggio, ma è presumibile che l’accesso sarà sia da via Cairoli sia da via della Concia. Per evitare ingorghi al semaforo, presumibilmente l’uscita sarà prevista solo su via della Concia. Novità in arrivo anche per quest’ultima, un tratto della quale diventerà sicuramente a senso unico.
A seguire anche la viabilità nella zona residenziale delle buche potrà subire modifiche. Dal Comune non si sbottonano circa i tempi entro i quali il parcheggio sarà ultimato ma dal cartello apposto all’inizio del cantiere il termine dovrebbe essere prima della fine di aprile. Sembra però di capire dallo stato di avanzamento dei lavori che difficilmente questa data possa essere rispettata calcolando anche eventuali modifiche in corso d’opera ed eventuali imprevisti. Ecco quindi l’ipotetica tabella di marcia se non dovessero verificarsi incidenti di percorso: il prossimo autunno si alzerà il sipario del Pacini, piazza Montanelli accessibile solo ai pedoni, e contemporaneamente ci saranno centocinquanta posti auto a soli cinquanta metri dal centro.
G.B.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news