LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

EDILIZIA E APPALTI - Progetti per Venezia: l'hub per i bus a Piazzale Roma
ItaliaOggI del 10/2/2010

Laboratori di architettura di Of Arch ha messo in mostra a fiera Milano rho lavori dei neolaureati


Un parco archeologico con museo e auditorium per valorizzare gli scavi sull'isola della Certosa

Venezia, l'architettura traduce tradizione e contemporaneità. Due progetti che si pongono come traduttori della tradizione nella contemporaneità sono quelli presentati dallo Iuav di Venezia alla terza edizione della mostra Laboratorio di architettura realizzata da Of Arch per Made Expo 2009. I due progetti, due tesi di laurea relativi al bus hub di Piazzale Roma e al Parco archeologico dell'isola della Certosa, nella laguna, (relatori Carlo Cappai e Alessandra Segantini) hanno al centro due problemi reali che sono all'attenzione della città da anni e che non hanno avuto ancora soluzione.

Il primo progetto firmato da Riccardo Sanquerin per il terminale degli autobus collocato alle porte di Venezia, dove finisce la terraferma e comincia la città d'acqua, coglie l'immagine più tipica del paesaggio veneziano, formato calli, campi, campielli che si intersecano e creano una straordinaria trama urbana fatta di pieni e di vuoti, luci e ombre, immagini e riflessi.

La costruzione all'esterno ricorda la forma di una grande rosa camuna, con quattro settori circolari a tre piani che convergono nella una piazza coperta del mercato posta al centro della stazione. Il progetto disegna un palazzo veneziano contemporaneo la cui facciata è una struttura portante costituita in prevalenza da un unico elemento modulare a forma di Y, un merletto d'acciaio ripreso dai conci delle pietre d'Istria di Palazzo Ducale e Ca' D'Oro. Il progetto del parco archeologico nell'isola della Certosa che deve il suo nome alla presenza di un monastero certosino abitato dal XV al XVIII secolo quando è stato demolito (con l'esclusione del chiostro dei Conversi), nasce dall'ipotesi di un completamento dell'attività di scavo archeologico, estendendola, dopo che la Soprintendenza archeologica di Venezia del 2007 che ha messo in luce il pavimento della chiesa, all'area sulla quale sorgeva il monastero.

Il disegno di Elena Colonnello, Giulia Donadi, Jessica Freschet e Martina Giovannini comprende il parco archeologico che raccoglie all'interno di un recinto quattro aree collegate: l'allestimento permanente all'interno di un edificio in terra cruda, un'area espositiva temporanea e una zona amministrativa all'interno del chiostro, l'area di visita agli scavi e l'auditorium. Anche qui la materia costruttiva viene posta in tensione tra tradizione e contemporaneo per cercare, in un gioco di trame e segni, un accordo con la fragilità del paesaggio archeologico. Sui ruderi del chiostro dei conversi, in mattoni a vista, il progetto appoggia un muro contemporaneo che continua la cortina esistente. Sull'area di scavo ancora il progetto risuona la scansione doppia dei volumi delle antiche celle dei monaci e della chiesa per ripristinare solo la sensazioni della complessità spaziale perduta. Per la chiesa una struttura interamente in legno lamellare costituita da travi sagomate e preintagliate, modula la luce che diventa, ancora una volta, il vero materiale da costruzione.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news