LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

URBANISTICA & AFFARI. MILANO - Previste sorprese, molte carte dell´indagine sono coperte da omissis
DOMENICA, 14 FEBBRAIO 2010 LA REPUBBLICA - Interni



Tangenti, Pennisi si sospende Moratti: non è "Mani Pulite"

Oggi l´interrogatorio del consigliere Pdl arrestato

Previste sorprese, molte carte dell´indagine sono coperte da omissis

Nel video la vittima "ricattata" dal paparazzo Bicio Pensa

MILANO - Altre mazzette? Non ancora, ma solo ufficialmente. Quando questa mattina Milko Pennisi si siederà davanti al gip Simone Luerti, dovrà difendersi per un «solo» episodio corruttivo. Per aver preteso, in qualità di presidente della Commissione Urbanistica del Comune di Milano, 10mila euro in due tranches, dall´imprenditore Mario Basso. Ieri mattina, il faldone di quattro giorni di indagine con la richiesta di convalida del fermo, ha preso la strada del settimo piano del palazzaccio milanese, verso l´ufficio dei giudici delle indagini preliminari. Per la procura, nonostante le ampie ammissioni rese giovedì sera subito dopo l´arresto in flagranza, Pennisi deve comunque rimanere in carcere. L´indagine dei pm Pedio, Pradella e Siciliano, sta infatti muovendo solo i primi passi. Ma già nelle carte allegate alla convalida, si può intuire che il capitolo è tutt´altro che concluso: un rapporto degli investigatori e alcuni interrogatori allegati agli atti, sono interamente coperti dagli omissis.
Nel mirino della procura di Milano, sembra essere nuovamente finito un «sistema», non un episodio tanto squallido quanto occasionale. Non si sono ancora presentati altri imprenditori, non ci sono fatti concreti, ma l´aria che si respira in procura, è quella di aver di fronte un episodio parte di un «sistema» più ampio. E per trovarne la conferma si sviluppano nuove attività investigative: riscontri bancari, analisi delle agende e dei computer sequestrati a Pennisi, sia negli uffici in Comune, che in quelli della Fondazione Stelline, nel cui Cda ricopriva la carica di consigliere. E sembrano pochi i 3.800 euro ritrovati nella sua cassaforte. Su una sua eventuale dipendenza da droghe, Pennisi ha spiegato come «attualmente» non ne faccia uso
«Speriamo che sia un gesto isolato», ha commentato ieri, il sindaco di Milano, Letizia Moratti. che rifiuta ogni paragone con Tangentopoli perché la Milano di oggi è profondamente diversa da quella degli anni ‘90: «Una città che applica leggi rigorose, le fa rispettare e ha come obiettivo quello di essere al servizio dei cittadini e delle imprese». Intanto Pennisi che ha già rinunciato all´incarico di presidente della Commissione urbanistica, attraverso il suo avvocato, ha manifestato l´intenzione di autosospendersi dal gruppo consigliare del Pdl a Palazzo Marino.
La denuncia dell´imprenditore bresciano Mario Basso, risale a lunedì scorso. Ma pochi giorni prima, l´uomo aveva ricevuto un´altra richiesta di denaro. Subito dopo aver subìto la prima formale pretesa di tangenti da Pennisi, Basso si era rivolto a un´agenzia fotografica, la «Rey Production» (il principale azionista è Filippo Rey, già in affari anche con Fabrizio Corona), costituita nel luglio scorso e con sede in viale Monza 19, a pochi passi da dove operavano le società di Corona e di Lele Mora. Basso chiede in prestito una microcamera a uno dei suoi soci, per immortalare il primo passaggio di denaro con Pennisi. Ma quando rientra, lo scorso 17 novembre, dall´appuntamento in via Manzoni, le capacità tecnologiche dell´imprenditore sono tanto scarse, da impedirgli di scaricare il contenuto della telecamera su un cd. L´operazione viene fatta allora da un fotografo, l´ex collaboratore dell´agenzia di Corona, «Bicio» Pensa e in pochi minuti, a Basso viene consegnato un cd con le immagini del passaggio della tangente da 5mila euro. L´imprenditore non sa però che Pensa, il paparazzo coinvolto anche nell´inchiesta su Vallettopoli a Potenza, ne ha trattenuta una copia e poche settimane fa, il fotografo tenta di passare all´incasso: «Dammi 30mila euro e faccio sparire il video». Basso, questa volta, non si fa intimidire e lunedì scorso racconta tutto alla procura.
(e. ran.)



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news