LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La cultura offre spazio a 100 art manager
ItaliaOggi 15/2/2010




Il gruppo Marilena Ferrari punta a consolidare la crescita

Il Gruppo Marilena Ferrari – FMR è un'impresa italiana di cultura attiva dal 1992 e composta da un insieme di realtà che operano nel campo dell'arte contemporanea, dell'editoria d'arte e di pregio, dell'artigianato artistico di qualità e di eccellenza e della valorizzazione e diffusione delle arti.

«Abbiamo chiuso il 2009», osserva Pietro Tomassini, direttore commerciale del Gruppo, «con risultati positivi nonostante la crisi, e quest'anno contiamo di continuare questa crescita con l'inserimento di circa 100 art manager su tutto il territorio nazionale».

Si tratta di figure non semplicemente commerciali, di cultura medio–alta, con un diploma di laurea o di scuola media superiore, di età compresa tra i 25 e i 40 anni. I candidati prescelti, in possesso di partita Iva, verranno inquadrati inizialmente come venditori a domicilio, a meno che non abbiano già i requisiti per iscriversi all'albo degli agenti di commercio.

«L'attività degli art manager», precisa Tomassini, «è di tipo culturale. In ogni regione abbiamo uno storico dell'arte che due volte al mese accompagna a visitare il patrimonio artistico della zona». Il Gruppo è essenzialmente costituito da: la casa d'arte Marilena Ferrari, che dà vita a opere d'arte contemporanea nella forma del libro, in pezzo unico o a tiratura limitata, ispirate ai grandi temi e valori dell'umanità; la casa editrice FMR, che realizza libri di pregio ispirati al patrimonio artistico, paesaggistico, letterario d'Italia; la casa di distribuzione artistica ed editoriale «Art'è», che rappresenta una moderna alternativa ai canali tradizionali tipici del settore. «Art'è» gestisce un'organizzazione che opera in Italia e all'estero, formata da professionisti del marketing e della diffusione culturale che dialogano direttamente con il pubblico; la Fondazione culturale Marilena Ferrari – FMR, che si occupa della valorizzazione e diffusione del patrimonio artistico e alto artigianale italiano del passato e del presente. Servendosi delle più avanzate tecniche di marketing e di una capillare organizzazione di professionisti della distribuzione artistica, il Gruppo individua e incontra direttamente i potenziali clienti, e ad oggi può contare sull'appoggio di oltre 50 mila committenti in Italia e all'estero. Il Gruppo Marilena Ferrari – FMR nasce a Bologna nel 1992, con la società Art'è, per volontà di Marilena Ferrari, Fabio Lazzari e Davide Bolognesi. Fin dall'inizio, l'obiettivo primario è stato quello di avvicinare il pubblico ad un'arte di valori. Nel 2002 acquisisce la casa editrice FMR – Franco Maria Ricci, per estendere la sua attività all'editoria d'arte e di pregio. Nel 2007 costituisce la Casa d'arte contemporanea Marilena Ferrari, che si fa capo dei progetti e dei processi di ideazione e realizzazione delle opere d'arte e dei libri d'artista, con l'obiettivo di evolvere, attraverso un grande lavoro di ricerca, la qualità e l'eccellenza delle sue creazioni. Per candidarsi, inviare il curriculum all'indirizzo mail: artmanager@fmrarte.it.



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news