LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MANTOVA - Mosaici? Polemica sulla camera. Il progetto scatena la discussione ma la struttura sarà temporanea.
CRISTINA DEL PIANO
GAZZETTA DI MANTOVA – 17 febbraio 2010

Lo hanno chiamato progetto Mantua me genuit. La camera-museo che sta ‘lievitando' in piazza Sordello, a protezione dei mosaici, in realtà sta dividendo la città. Per molti è ingombrante. Altri ne hanno colto la funzione: permetterà a tutti di ammirare i reperti dall'interno. Ma solo temporaneamente. Lo scavo nel cuore di Mantova ha riportato ai nostri giorni porzioni di mosaici pavimentali appartenuti a una domus romana di età imperiale. Nella patria di Virgilio, insomma, torna alla luce un altro pezzo di storia che il Comune intende mostrare alla città. L'obiettivo è rendere infatti agibile lo scavo, proteggendo cioè i reperti, ma consentendo a tutti di vederli. La mole della gabbia, come qualcuno l'ha definita, a molti per fa arricciare il naso. «Posso capire le perplessità dei mantovani che passano dalla piazza in questi giorni - spiega l'architetto Giovanni Tortelli dello studio Tortelli-Frassoni che ha curato l'intervento - ma poi l'impatto sarà minore. Attualmente si vede solo l'ossatura portante della struttura. Ed è abbastanza forte perché rispetta le normative di sicurezza visto che prossimamente ospiterà i visitatori. La scatola è comunque volutamente temporanea e lo dimostra il fatto che è imbullonata e avvitata come se fosse composta da tanti pezzetti». Insomma non è un edificio. «Appunto. - conferma - anche perché la soluzione di costruire qualcosa di definitivo in piazza Sordello per proteggere i mosaici non mi vedrebbe favorevole». Far convivere i resti archeologici dell'antichità con le città contemporanee, soprattutto in luoghi che hanno già un’immagine consolidata, è comunque molto difficile. «Ma è un tema del quale ci siamo occupati spesso - conferma - anche a Brescia con Santa Giulia. Siamo convinti che si debba meditare con attenzione su questo argomento, in ogni caso le strutture archeologiche devono essere protette perché rischiano di deteriorarsi». Capire di più in che relazione sono i mosaici con la città antica, di che tipo di domus facevano parte, sarà poi un altro obiettivo. «Sono un pezzo di storia - spiega - la fetta cioè di una Mantova che non inizia da Ludovico Gonzaga. C'è infatti anche una Mantova precedente. Abbiamo chiamato questa operazione Mantova me genuit perché crediamo che per un po' di tempo studiosi, esperti, architetti e archeologi, debbano compiere un ragionamento profondo e meditato sul futuro. Intanto però, grazie a questa struttura, i mantovani si potranno appropriare visivamente di questo patrimonio. Altrimenti resterà un buco sempre sporco, quasi impresentabile». La camera-museo denuncia insomma in maniera onesta la sua funzione di temporaneità: durante il periodo necessario perché la città affronti il tema in modo più ampio. Tortelli boccia del resto soluzioni in vetro «non c'è nulla di meno trasparente del vetro, si sporca subito e in più bisogna evitare l'effetto-condensa che può danneggiare i reperti». Il plexiglass? «Attira polvere cambia colore col sole, un sacco di problemi...». Il progetto costerà circa 250mila euro a carico di Comune e Centro Te e la struttura sarà poi riciclabile per altri usi culturali. L'obiettivo, come ha chiarito Ugo Bazzotti, è quello di offrire alla città una struttura temporanea per ammirare i mosaici con all'interno pannelli informativi e video del backstage. «Alla fine di questa esperienza - commenta - si ragionerà sul tipo di sistemazione definitiva». La camera-museo, almeno nelle intenzioni, servirà insomma per mostrare a tutti un pezzo di città di duemila anni fa.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news