LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - Attenti ai ritorni all' indietro
ALBERTO ASOR ROSA
La Repubblica 20-02-10, FIRENZE



CI SONO vari modi di affrontare la difesa e la conservazione di un territorio contraddistinto da inconfondibili e ineguagliabili caratteristiche ambientali, artistiche e culturali. QUI si parla di quello che intende coniugare «conservazione»e «sviluppo». L' endiade è pienamente accettabile: a patto che non se ne faccia un pretesto per dilatare l' idea di «sviluppo» oltre l' ordine naturale delle cose, finendo per uccidere la «conservazione». Ci sono luoghi la cui vocazione è evidente. Se le si dà forza o la si stravolge, siamo al di là del ragionevole e del sostenibile: entriamo nella sfera esecrabile della distruzione e dello scempio. Questaè la base teorico-culturale di quello che io chiamo il «neoambientalismo», rigoroso ma non rigido, aperto ma non cedevole. Noi cerchiamo, ogni volta e ovunque, di vedere come nei fatti e nel concreto essa si possa declinare. Quello della Val d' Orcia è diventato un caso esemplare. Venti anni fa se n' è fatto un Parco (divenuto per decreto regionale un ANPIL che non ha quasi nessun potere): quel Parco è stato la motivazione migliore perché l' Unesco proclamasse la Val d' Orcia - nel suo complesso, cioè il territorio dei 5 RITORNI ALL' INDIETRO, ATTENTI Comuni che lo compongono, compresii centri storici,- "patrimonio mondiale dell' Umanità». Da allora non più una parola, mentre le scelte pratiche di questo o quello di quei cinque Comuni andavano in direzione esattamente opposta a quella auspicata e definita dalla costituzione del Parco. Sembrerebbe arrivato il momento di un bilancio. Nel frattempo sono cambiate le condizioni economiche e sociali della Valle: in meglio, mi sembrerebbe di poter dire; tanto meglio, direi, se qualcuno me lo chiedesse (forse anche in questo consiste un effetto, per quanto ampiamente indiretto e spontaneo, dell' "idea di Parco"). Consolidare i vantaggi conseguiti e metterli al sicuro da possibili ritorni all' indietro e magari da un devastante degrado, assicurare d' ora in poi un futuro certo alle ineguagliabili caratteristiche del territorio della Valle: sono questi i temi di cui discutere. E' un programma minimo, che però, con il concorso di tutti, può diventare un programma massimo, questa volta sicuramente nel bene, esemplare.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news