LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VOLTERRA. Un teatro romano da 600 posti
FRANCESCA SUGGI
MERCOLEDÌ, 24 FEBBRAIO 2010 IL TIRRENO





Migliorini parla del progetto low cost con gradinate, palco, camerini removibili






Gradinate, palco, platea e camerini: tutto completamente removibile in una settimana. Con ben 600 posti a sedere per una spesa di 30mila euro l’anno. Potrebbe avverarsi il grande sogno culturale della città di Volterra, quello di realizzare sedute nella cavea del teatro romano, quello che già aveva in testa Enrico Fiumi.
«La Soprintendenza ai beni archeologici dopo aver effettuato alcuni sopralluoghi si è dichiarata “non ostativa”. L’associazione Progetto Città, ha pensato a un progetto stop/by/stop, perché la sua realizzazione possa prima essere valutata e sperimentata spendendo poco denaro pubblico, e solo successivamente semmai ampliata«, spiega Simone Migliorini che quel teatro ha fatto conoscere al mondo grazie al “suo festival internazionale” di cui è il direttore artistico. Una kermesse che con un budget ridicolo è riuscito a convogliare grandi energie artistiche e intellettuali italiane e straniere, a coinvolgere università, ambasciate straniere, il presidente della Repubblica, l’Unesco, ha vinto un premio internazionale Federcultura grazie alla sinergia con Teatri di Pietra, quale miglior programma culturale nei teatri antichi d’Europa. È stato oggetto di tre tesi di laurea. «Sono stati 7 anni di grandi sacrifici di lavoro gratuito e ora Volterra è a un passo da poter diventare la “capitale” della promozione archeologica della Toscana», commenta il direttore artistico.
La Soprintendenza di Firenze, sembra molto possibilista e incoraggiante. «Ora non rimane che una forte volontà politica e delle forze economiche della città per sperimentare questa occasione che non grava sulle spalle dei cittadini se non marginalmente, e in misura percentualmente minima. Migliorini sostiene che debba essere creata una sinergia, che permetta al Festival di essere conosciuto dal pubblico e che permetta il pubblico d raggiungere Volterra con facilità. «Si rende indispensabile un maggior collegamento con le località di mare e con l’interno della Toscana». E aggiunge: «Siamo alla svolta decisiva, mi piacerebbe che l’entusiasmo nascesse anche da una sottoscrizione popolare, ma capisco che in questo periodo di grande crisi chiedere ai cittadini un atto di generosità potrebbe portare a scarsi risultati, anche se intendiamoci, la sottoscrizione è comunque gradita, chi volesse può informarsi a info@teatroromanovolterra.it, o alla Pro Volterra. Vedrei come più verosimile un obiettivo comune da concordare con le associazioni, gli imprenditori e gli enti. Creare sinergia vuol dire produrre anche risparmio e maggiore impatto e visibilità».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news