LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palazzolo sull'Oglio. Il bello diventa un affare di famiglia
Daniela Fabbri
Panorama 4/3/2010

Chiusa l'azienda, la famiglia Marzoli apre alla cultura: trasforma un palazzo del 500 in centro polivalente. Per mostre, ma non solo.

Non più industriali, ma neppure semplicemente finanzieri o immobiliaristi. Per molte famiglie italiane di solida vocazione imprenditoriale, con un forte legame con il territorio, la questione si pone spesso. Perché la globalizzazione ha magari portato alla cessione, o al trasferimento, dell'attività avita. Per è rimasta una vocazione al fare che non si è chiusa con i cancelli della fabbrica, che ha cercato (e trovato) nuovi e interessanti sbocchi, anche culturali. E’ il caso dei Marzoli di Palazzolo sull'Oglio, dinastia partita nel 1851 da un piccolo laboratorio meccanico e diventata nel Novecento un gruppo leader nella costruzione di macchine per l'industria tessile. Poche decine di operai all'inizio, diventati quasi 3 mila nei momenti di maggiore sviluppo; poi, negli anni Novanta, la decisione di cedere l'azienda. Cui poteva seguire, per le ultime eredi della famiglia, la scelta di una dorata rendita. «Ma non potevamo interrompere l'attività di due secoli, il legame così forte con questa comunità» spiega Gabriella Marzoli, delle figlie di Angelo quella che si è assunta l'onere di continuare la tradizione familiare. «A Palazzolo non c'è famiglia che non abbia contribuito alla crescita della nostra azienda, per questo avevamo perlomeno un debito di riconoscenza». Con pragmatismo lombardo, Gabriella, il marito Marco Trombin e i cinque figli hanno immaginato, partendo dalla grande casa di famiglia, un modello di business che potesse sostituire il precedente. E’ nato così il progetto Palazzo Marzoli, centro culturale polivalente a vocazione internazionale, spazio espositivo, centro congressi, da poco anche residenza esclusiva con centro benessere, che ha portato alla ristrutturazione e alla valorizzazione del cinquecentesco Palazzo Duranti. «Abbiamo lavorato sulla memoria per costruire il futuro» racconta Gabriella. Mescolando arte, cultura, moda, design, ma senza trascurare il legame con le attività produttive. Così è stata riportata a casa la straordinaria collezione d'armi che era custodita dai Musei civici di Brescia, dopo averla mostrata in una trionfale tournée in Cina nel 2007. Poi, sfruttando la particolare posizione, a pochi chilometri da Milano, da Brescia e dall'aeroporto di Orio al Serio, è stato progettato un resort da 90 camere che dovrebbe essere concluso fra circa un anno. Riacquistando e bonificando l'area che ospitava gli stabilimenti di famiglia, «avremmo potuto semplicemente pensare a un insediamento residenziale» dice ancora Gabriella «ma non sarebbe stato in linea con il dna della famiglia. Già nell'Ottocento, nella nostra azienda i dipendenti avevano a disposizione un ambulatorio medico aperto tutti i giorni, e per le necessità economiche c'era la Mutua agricola, che sarebbe diventata la Banca agricola di Palazzolo. Per questo abbiamo fatto un passo in più, e nel progetto di risistemazione dell'area abbiamo pensato anche a un centro di ricerca e innovazione per le Pmi, dove dare a giovani neolaureati la possibilità di percorsi formativi legati alle necessità del territorio, e dove dare alle piccole aziende la chance di innovarsi». Il centro dovrebbe completarsi con uno spazio destinato a moda e design, guidato da Antonio D'Amico, il compagno di Gianni Versace, di cui il Palazzo Marzoli ha già ospitato una mostra. Il progetto è impegnativo, ma la lezione che lo sostiene è chiara: l'imprenditoria non può soltanto prendere al territorio. Dare è una voce che non si può cancellare dal bilancio.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news