LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

San Cesareo un tesoro da salvare
Sergio Silva
Il tempo – cronaca Roma 26/2/2010

San Cesareo In Palatio versa da decenni in condizioni dl abbandono. I problemi sono secolari e, seppur denunciati a tutte le Autorità, purtroppo mai risolti. Come quello dell'umidità che sta mangiando i mosaici del II secolo d.C. che si trovano sotto il pavimento della navata e gli affreschi sulla navata del Cavalier d'Arpino. E la situazione peggiora di giorno in giorno ma, come segno di riscontro degli organi addetti alla conservazione, giungono indietro le ricevute delle raccomandate che ciclicamente spedisco. E poi li silenzio. Monsignor Giacomo Orlandi, rettore parroco

Monsignor Orlandi è molto arrabbiato. Perché ama la sua basilica che dirige da quasi cinquant'anni e soffre nel vederla ridotta nelle condizioni che denuncia. Ed è costernato perché ormai da anni non riceve aiuti e nemmeno risposte alle sue richieste. Alcuni giorni fa ha scritto ancora una volta una indirizzata a ben quattro enti che a vario titolo sono interessati nel mantenimento del bene, ed esattamente alla Soprintendenza ai beni architettonici di via San Michele; alla Soprintendenza archeologica di Piazza San Marco; all'Agenzia del Demanio di via Barberini e al Ministero dei Beni culturali al Collegio Romano. Poi non avendo ricevuto riscontro, «per un paio di indirizzi non è tornata indietro nemmeno la ricevuta di ritorno» - dice il Rettore, e per questo si è rivolto, con grandi attese a «Ci pensa Il Tempo ». Nella lettera il prelato lamenta diverse gravi situazioni di cui la chiesa ormai da decenni soffre: sta cadendo a pezzi lo splendido soffitto del 600 in legno dorato; gli intonaci dai muri interni sono corrosi dall'umidità che sale dal sottosuolo; il sotterraneo che conserva il pavimento musivo, splendido, ben 400 mq, risalenti al II secolo d.C. è inagibile da oltre 20 anni. E poi manca il personale per tenere la chiesa aperta, gli impianti di sicurezza, c'è da fare la manutenzione ordinaria, a partire dal portone, che la chiesa non essendo parrocchia, non riesce a gestire con i pochi proventi che entrano dai matrimoni celebrati. Eppure si tratta di un bene prezioso assurdamente trascurato. Vediamo di conoscerla meglio. La Basilica di San Cesareo sorge su un edificio romano, probabilmente un cubiculum della Domus Augustana; ma la chiesa attuale risale al 1603, quando Clemente VIII incaricò il Cavalier d'Arpino di edificare la chiesa che oggi vediamo. Due interessanti curiosità caratterizzano la chiesa. La prima è che, pur essendo la struttura d'origine seicentesca, è classificata fra quelle medievali. Questo perché l'architetto riciclò nel cantiere di San Cesareo tutte le architetture medievali che erano state rimosse dalle chiese romane in corso di ammodernamento ed erano state scartate. Ecco perché oggi il recinto presbiteriale, il pergamo, il paliotto d'altare, la cattedra e altri elementi, tutte opere di finissima fattura, molte delle quali d'arte cosmatesca fanno oggi bella mostra nel transetto e nell'abside di San Cesareo. La seconda sorpresa è che la chiesa conserva nel sottosuolo, ad un paio di metri e mezzo di profondità dal pavimento, ben 400metri quadrati di mosaico di cui si accennava sopra. Una testimonianza musiva rarissima in un unico ambiente, per molti appartenente alle terme di Commodo che visse nella domus imperiale augustea, destinata, purtroppo, a scomparire se non ci saranno rimedi validi per togliere l'umidità che si mangia le tessere in bianco e nero che costituiscono il pavimento a mosaico.
Si trova in via di Porta San Sebastiano. Per mancanza di personale e delle strutture di sicurezza la chiesa è visitabile solo la domenica 9.30-12 Chiamare al numero 06 58230140.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news