LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Emilia Romagna. Musei, un marchio di qualità per attrarre finanziamenti
Marilena Pirrelli
Sole 24 ore plus 27/2/2010

Un museo di qualità può attrarre investimenti perché dà il meglio in termini di servizi offerti al pubblico, di gestione e organizzazione interna, di attività per valorizzare le collezioni. Così l'Istituto per i beni culturali della Régione Emilia-Romagna (Ibc) ha presentato questa settimana i Musei di Qualità dell’Emilia Romagna 2010-2012. Su circa 400 musei, 109 hanno meritato la certificazione, di cui 78 fino al 2012 e 31 provvisoria su assunzione di atti formali. Svettano il Mambo, ll Museo Morandi a Bologna e il Castello Estense a Ferrara (elenco su http:// www.ibc.regione.emilia-romagna.it). Un marchio di qualità a cose serve? «I musei virtuosi attrarranno i finanziamenti dell'Ibc, 2 milioni nel 2010, e quelli di Regione ed enti locali» spiega la Responsabile servizi musei e beni culturali dell'Ibc, Laura Carlini. «Gli investimenti andranno agli istituti che hanno una serie di requisiti, tra cui il marchio di qualità». L'idea di dare una certificazione di qualità per i musei emiliani è nata nel 2003 imitando esperienze internazionali. Ci siamo mossi in questo senso - spiega il presidente dell'Ibc Ezio Raimondi - per favorire lo scambio di idee tra i musei, che non possono essere considerati depositi. Così incentiviamo gli altri enti a guadagnarsi il marchio». Carlini ricorda che tra il 2005 e il 2008 si è registrato un incremento di pubblico nei musei della regione del 42 percento. Gli standard e gli obiettivi di qualità richiesti dall'Ibc, per i musei pubblici e privati, vanno dallo status giuridico (regolamento o statuto, proprietà delle collezioni, dotazione di personale, dotazioni patrimoniali e risorse finanziarie), all'assetto finanziario (bilancio o documento programmatico), dalle strutture e sicurezza (responsabili sicurezza e assicurazioni), al personale, alla gestione e cura delle collezioni (stato di conservazione, inventari) e ai rapporti col pubblico (orari, numero visitatori). «La certificazione dura tre anni fino al 2012, poi si fa tabula rasa e si ricomincia. I musei che nel frattempo vorranno ottenerla - conclude Carlini - possono compilare l'autocertificazione disponibile sul sito Ibc e inviarcela, tra luglio e ottobre considereremo le domande ed entro dicembre la Giunta regionale valuterà le nostre proposte e ufficializzérà i nuovi marchi di qualità».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news