LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BARI - Nuovo cemento in via Amendola Pd spaccato sulla lottizzazione
RAFFAELE LORUSSO
SABATO, 27 FEBBRAIO 2010 LA REPUBBLICA - Bari





In commissione stop al progetto del gruppo Putignano



In aula l´assessore Sannicandro non ritira la delibera La Maugeri: è stato un equivoco


Il Pd diviso da una lottizzazione. Un megaprogetto da 210mila metri cubi, che la Ined srl, società del gruppo Putignano, vorrebbe realizzare in via Amendola, sulle aree circostanti villa Bonomo (di fronte all´ospedale "Giovanni XIII"). L´intervento è previsto nel Piano regolatore generale: se realizzato, svilupperebbe circa 750 unità immobiliari fra abitazioni e uffici. Secondo la commissione consiliare Urbanistica, che ha espresso parere negativo all´unanimità, si tratta di un insediamento che paralizzerebbe la circolazione in via Amendola. Nel Pd e nel centrosinistra, però, non tutti la pensano così. Per questo chiedono che il piano sia discusso in aula. Un atto dovuto. Che, però, sembra lontano.
Quando la conferenza dei capigruppo se ne è occupata, Maria Maugeri, a nome del Pd, ha chiesto al presidente dell´assemblea, Pasquale Di Rella, di non inserirlo nell´ordine del giorno perché l´assessore all´Urbanistica, Elio Sannicandro, l´avrebbe ritirato per approfondirlo. Il primo a sobbalzare sulla poltrona, però, è stato proprio Sannicandro. Che ha dichiarato urbi et orbi che mai gli era passato per la mente un proposito del genere. Il resto lo ha fatto il segretario generale, Mario D´Amelio. In una nota al presidente del consiglio comunale, ha ricordato che l´iscrizione all´ordine del giorno di un piano di lottizzazione è un atto dovuto. Risultato: il capogruppo del Pd, Maria Maugeri, insieme con altri consiglieri del centrosinistra, ha fatto marcia indietro. «Si è trattato di un banale equivoco», ha scritto in una lettera al presidente dell´assemblea, invitandolo a riconvocare con i capigruppo.
L´appuntamento è stato già fissato per lunedì. La tensione resta comunque alta. Soprattutto nel Pd, dove il fronte favorevole alla lottizzazione, per il momento in minoranza, accusa Maria Maugeri di aver sposato le ragioni degli ambientalisti. Il capogruppo è in buona compagnia. «Nessun dubbio sul fatto che si tratti di una lottizzazione prevista nel Piano regolatore generale - spiega Roberto Carbone, rappresentante del Pd in commissione Urbanistica - La mia contrarietà nasce dalla certezza che un insediamento di quelle dimensioni andrà ad intasare irrimediabilmente la circolazione in via Amendola. C´è una relazione della ripartizione Mobilità che, a questo proposito, non lascia spazio a dubbi. Sarebbe meglio riparlarne dopo il raddoppio di via Amendola».
Il progetto non dispiace all´assessore al Traffico, Antonio Decaro. Soprattutto perché consentirebbe al Comune di risparmiare l´indennità di esproprio delle aree per il raddoppio di via Amendola che dovrebbe pagare proprio alla Ined srl. La società è disposta a cederle gratuitamente a patto di poter trasferire nella lottizzazione le volumetrie che perderebbe. «Ma così il guadagno per l´impresa sarebbe addirittura maggiore», azzarda Carbone. È possibile che si creino due partiti trasversali di favorevoli e contrari. Nel centrodestra, dove finora ha prevalso la linea del no, potrebbe infatti aprirsi una breccia. L´assessore Sannicandro è sereno. «Rispetto la sovranità del consiglio comunale - dice - Deve essere chiaro che si tratta soltanto dell´adozione del piano, che poi dovrà essere inviato alla Regione e ritornare al Comune per l´approvazione definitiva. Prima dell´apertura del cantiere, passeranno almeno tre anni. Nel frattempo il raddoppio di via Amendola sarà terminato».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news