LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FERRARA DI MONTE BALDO. Ambulatorio, posta e biblioteca nel convento rimesso a nuovo
Domenica 28 Febbraio 2010 PROVINCIA Pagina 39 L'ARENA





Ultimata la prima parte dei lavori, già in corso gli interventi nella fascia sud est dell’edificio



Ci sarà spazio per le associazioni e verrà ricavata anche una sala per le riunioni. Il sindaco: «Servizi più comodi per tutti»

Ultimato il primo stralcio dei «Lavori di restauro e recupero funzionale dell’edificio denominato ex-convento» in centro. È l’ala principale a nord; mentre è in esecuzione il secondo stralcio, il restauro del lato sud-est verso Piazza General Cantore, dove spicca la costruzione con le bifore, che sarà sanata, come chiesto dalla Soprintendenza per i beni ambientali di Verona cui l’edificio è vincolato.
«Nell’ala principale, al piano terra, insedieremo le sedi di associazioni e gruppi che operano per far conoscere il territorio e i servizi necessari come ambulatorio, posta con possibilità di bancomat», fa sapere l’assessore ai lavori pubblici Claudio Arzenton.
«Ai piani superiori», aggiunge il sindaco Paolo Rossi, «ci sarà la biblioteca civica che sarà informatizzata». Procedendo col secondo stralcio nell’ala a sud est, sarà aperta una sala riunioni, eventualmente separabile in due locali per le esigenze della cittadinanza: «Purtroppo non abbiamo avuto molta libertà sull’organizzazione degli spazi», spiega Arzenton. «Siamo infatti stati condizionati dall’involucro dell’edificio, vincolato dalla Soprintendenza, e non abbiamo potuto ridefinirne il volume per una migliore distribuzione degli spazi, inserendo gli uffici comunali e un’ampia sala civica per le manifestazioni».
Le destinazioni globali precise saranno definite dopo l’inaugurazione, quest’estate. «In ogni caso», nota Rossi, «dopo questa ristrutturazione che completa la piazza, l’immagine dell’entrata del paese sarà molto migliore e darà a Ferrara una prospettiva lineare con servizi comodi e a portata di mano per tutti».
«Col restauro è stato recuperato e valorizzato il primo stralcio dell’ex complesso conventuale. Si sono consolidate le strutture realizzando fondazioni mancanti, supporti per i solai lignei ed è stato rifatto il tetto», spiegano i tecnici.
La facciata è stata ridipinta con la tecnica della velatura, recuperando il cromatismo originario di un caldo giallo ocra.
«Il restauro è stato condotto secondo i principi di conservazione del patrimonio storico-architettonico in coerenza con prescrizioni e autorizzazioni della Soprintendenza», ribadisce il sindaco.
«I lavori in corso sul secondo stralcio restituiranno un complesso risanato, con strutture e impianti a norma, consentendo a tutti l’uso di un bene culturale della fine dell’Ottocento».
Il progetto per questa sezione ammonta a 475mila euro. Il tutto costerà un milione, 71mila e 413 euro.



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news