LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LUCCA. All’opera 60 tecnici otto chili per faldone è il Piuss in numeri
28 FEBBRAIO 2010, IL TIRRENO - LUCCA



Oltre 60 le persone che, in tutto, hanno lavorato ai progetti del Piuss: un gruppo di tecnici coordinati dal dirigente del Comune Mauro Di Bugno con gli architetti Giorgio Marchetti e Vittorio Maschietto. Due le copie intere del progetto realizzate fino ad ora (per un totale di 30 cartolari). E 15 i cartolari in cui è contenuto il progetto: ognuno pesa fra 5 e 8 chilogrammi. Sono i numeri del Piuss.
I progetti definitivi saranno consegnati domani in Regione, dopo un anno e mezzo di lavoro, quattro incontri di concertazione con le categorie e le diverse espressioni della città, tre presentazioni pubbliche e decine di incontri e riunioni. Il Piano integrato di sviluppo urbano sostenibile (Piuss) per la città di Lucca è denominato “Lucca Dentro” e contempla 14 progetti per riqualificare una vasta area del centro storico: ha ottenuto un finanziamento totale di 50 milioni di euro.
«Sono pienamente soddisfatto - commenta il sindaco Mauro Favilla -, di un lavoro che promette di essere fondamentale per riqualificare una vasta area del centro storico di proprietà pubblica, oggi quasi in totale stato di abbandono. Senza aver colto l’occasione di questo bando europeo, difficilmente il Comune con le sole sue forze avrebbe potuto di recuperare un immobile così imponente come l’ex Manifattura tabacchi. Senza trascurare poi che in un momento di così particolare difficoltà economica si attiveranno numerosi lavori pubblici che porteranno respiro a tutto il territorio. Lo scopo è intervenire sulla città per riuscire a cogliere importanti opportunità di sviluppo, riportando a nuova vita in particolare l’intero complesso dell’ex Manifattura, buona parte dell’ex convento di San Romano e dell’ex Caserma Lorenzini, una vasta area di piazzale Verdi e delle Mura urbane. Premiante è stata la scelta di una stretta osservanza da parte dell’equipe di lavoro alle regole e alle procedure implicite nei bandi Piuss, attenendoci strettamente alle quali si è ottemperato allo spirito e alle loro finalità istituzionali».
Il master plan. Il Comune vuole recuperare una vasta area della città nella zona sud-est del centro storico, che da piazzale Verdi arriva fino alla Manifattura tabacchi, a piazza Napoleone fino al teatro del Giglio, corso Garibaldi e porta San Pietro. Le linee di intervento sono tre: creare nuovi spazi pubblici di città, potenziare alcune fondamentali strutture pubbliche e fondare attività ed iniziative pubblico-private.
Finanziamenti, prima tranche. Vi rientreranno i progetti per l’accoglienza turistica, l’asilo nido nell’ex Caserma Lorenzini, il potenziamento del centro congressi di San Romano, l’adeguamento del Teatro del Giglio, un centro servizi sociali; il potenziamento del Museo del Fumetto con laboratori Disney, il recupero della ex Manifattura Tabacchi come incubatore di impresa, come sede dell’accademia delle arti e dello spettacolo e di una sala polifunzionale.
Seconda tranche. La seconda parte dei finanziamenti riguarderà gli interventi su piazzale Verdi e le Mura e le piazze attrezzate.



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news