LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - Tutto il project sotto accusa, 11 indagati
MAURIZIO BOLOGNI
01 aprile 2010, la Repubblica . FIRENZE


Chiusa linchiesta. I pm: "Prezzi dei parcheggi aumentati artificiosamente"

Le strutture sono: Fortezza, Caduti dei Lager, Beccaria, Alberti. Poi Ghiberti e aeroporto
I magistrati: irregolarit per favorire Firenze Mobilit e Btp



Nel mirino della procura c lintero sistema del project financing e della sosta nella citt di Firenze. I pm Giulio Monferini e Gianni Tei sono convinti che nella progettazione e nella costruzione dei parcheggi della Fortezza, delle piazze Beccaria, Alberti, dei posti auto allaeroporto e finanche a piazza Ghiberti (che del project non faceva parte), sia stato in qualche caso aumentato artificiosamente il prezzo di alcune opere e in altri casi gonfiate le prospettive di redditivit dei posteggi, compiute ricognizioni non necessarie e altre irregolarit. Tutto per aumentare il profitto del concessionario Firenze Mobilit e del suo socio costruttore Baldassini e Tognozzi. E tutto in danno del Comune ma in prima battuta soprattutto della sua controllata Firenze Parcheggi che i posteggi avrebbe dovuto gestire. Ieri era in programma ludienza preliminare relativa allinchiesta del project financing per il sottopasso di viale Strozzi, che stata rinviata al 5 luglio per tentare la riunione con questa pi complessiva indagine. Terminati gli accertamenti sul filone globale, i magistrati hanno infatti formulato un avviso di conclusione delle indagini, prodromo della richiesta di rinvio a giudizio, per undici persone tra dirigenti di Firenze Parcheggi, Firenze Mobilit, consulenti e tecnici.
Monferini e Tei ipotizzano la commissione dei reati di corruzione, abuso di ufficio, truffa e soprattutto di associazione a delinquere, delitto questultimo che contestano a Gaetano Di Benedetto nella qualit di dirigente comunale responsabile della concessione del project financing Firenze Mobilit, Vincenzo Di Nardo e Mario Pasquini, quali rispettivamente presidente del consiglio di amministrazione e consigliere delegato di Firenze Mobilit, Luigi Di Renzo come amministratore delegato di Firenze Parcheggi, del tecnico progettista Paolo Di Nardo, di Carlo Volpi, Giorgio Formigli e Filippo Battaglia, i primi due quali rappresentanti legali pro tempore e il terzo come consulente della Project costruzioni scarl (esecutrice dei lavori). Assieme a loro altri tre tecnici sono indagati per i reati minori.
In particolare i pm ritengono che lamministratore di Firenze Mobilit Di Nardo abbia dato e lad di Firenze Parcheggi Di Renzo abbia ricevuto una serie di utilit riferibili a incarichi professionali di progettazione assai ben remunerati anche attraverso la partecipazione nella societ di progettazione Arx srl affinch il cda di Firenze Parcheggi assumesse deliberazioni contrarie ai propri interessi con ingiustificato aggravio di oneri finanziari e con vantaggio per la societ Firenze Mobilit, per la societ di progettazione collegata Arx srl e per la societ costruttrice delle opere Baldassini e Tognozzi (controllante la medesima Firenze Mobilit e indirettamente socia della stessa Arx srl). Tra le altre cose, il consiglio di amministrazione di Firenze Parcheggi sarebbe stato indotto a trasformare il parcheggio di piazza Ghiberti da un quattro piani interrato ad un due piani sottoterra dalla presentazione nellaprile 2003 di tabelle di costi alterate e sarebbe stato fatto cadere in errore sulla redditivit dei parcheggi di piazze Caduti dei Lager, Beccaria e Alberti da un business plan non conforme ai risultati di studi sulla convenienza economica della gestione. Molti altri gli appunti mossi dalla procura che annota come Firenze Parcheggi, in conseguenza di queste attivit reputate illegittime dai pm, si sia accollata oneri per diversi milioni di euro allanno (circa 2,5) correndo il rischio di dissesto.
Il Comune di Firenze si gi costituito parte civile nel procedimento per il project del sottopasso di viale Strozzi con lavvocato Federico Bagattini. Gi affilano le armi, convinti di poter dimostrare linnocenza degli indagati, i difensori tra i quali risultano gi nominati Sandro Traversi e Sara Gennai, Nino DAvirro, Valerio Valignani, Flavia Maggini, Renzo Ventura e Patrizia Polcri. Ci riserviamo di valutare, magari attraverso una consulenza, le nuove contestazioni che riguardano aspetti squisitamente tecnici e finanziari hanno detto ieri Traversi e Gennai che assistono Pasquini e Formigli. Capo di imputazione generico e privo di dettagliate e soggettive contestazioni - incalzano Ventura e Polcri in difesa di Volpi - Lingegnere certo di poter chiarire, fin dalla prima udienza, la sua posizione.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news