LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - "Uffizi come al Cairo: terrible"
MARA AMOREVOLI
GIOVED, 01 APRILE 2010 LA REPUBBLICA - Firenze



Bookshop, sale, custodi, luci: ce n per tutti. Il direttore Natali risponde punto per punto



Fisico tedesco esce amareggiato: una visita frustrante





Terrible luscita. Terrible il percorso di 1 chilometro attraverso le sale del secondo piano fino ad arrivare a quelluscita. Terrible ancora di pi il book shop con ogni genere di gadget e paccottiglia. E poi, che peccato per quei capolavori assoluti ammassati e mal illuminati, protetti da vetri pieni di riflessi. E che dire degli spazi bianchi, lasciati dai dipinti dati in prestito senza unindicazione n una foto. Delle didascalie molto datate. E dei custodi, che per 8 ore fanno ben poco. E il Corridoio Vasariano, a terrible mass. un lungo elenco di critiche serrate quello che Hans-Joerg Jodl, fisico tedesco che lavora anche al Lens-universit di Firenze, ha stilato in inglese dopo la visita alla Galleria degli Uffizi il 26 marzo. Tanto da scrivere di essere uscito assolutamente frustrato e di non aver mai visitato un museo presentato cos male, forse pari al Museo egiziano del Cairo.
Uffizi ko secondo questo visitatore che ha poi inoltrato il suo cahier de dolances ad alcuni amici, chiedendosi tra laltro, dove vadano a finire i lauti incassi versati dai 10 mila visitatori al giorno che, a 10 euro a persona, diventano 100 mila euro. Alle note, risponde un po irritato il direttore degli Uffizi Antonio Natali. Premetto che ormai da anni siamo stretti tra ponteggi e cantieri. E gi questo non poco. Tanto che alcuni grandi musei europei, come ad esempio il Rijksmuseum di Amsterdam, chiudono completamente al pubblico e riaprono a lavori finiti. Invece noi abbiamo scelto di lasciare il museo aperto sia pure tra mille problemi e disagi. Quanto alluscita, che dire? Se era per me, cera quella di Isozaki gi realizzata. Il percorso di visita troppo lungo? Forse il visitatore non sa che nelle sale vuote che ha attraversato stiamo allestendo la mostra su Caravaggio, per ora non abbiamo altri spazi. Con i Nuovi Uffizi avremo la sale espositive sotto alla Magliabechiana. Non gli piace il book shop? Le scelte le fa il concessionario del servizio. E comunque siamo orgogliosi di avere l una delle pi importanti librerie darte esistenti.
Quanto poi allilluminazione, alle luci troppo basse, Natali precisa che la potenza in lux quella consentita, al limite per non rovinare la superficie dei dipinti. E che i vetri di protezione sono antiriflesso per l80% dei quadri. E quanto ai dipinti ammassati, il direttore precisa che gli Uffizi sono 12 volte pi piccoli del Louvre, e che anche l spesso, dove mancano i quadri non ci sono n indicazioni n foto. Inoltre i testi nei pannelli, sia in italiano che in inglese, sono appena stati riscritti e riordinati con cura in tutta la galleria. Infine, precisa che i custodi fanno il loro lavoro di vigilanza come accade in tutti i musei del mondo. E per finire, il capitolo incassi. Natali ribatte: Lingresso di 6,50 e non di 10 euro. I visitatori sono in media 5-6 mila e non 10 mila come in rari casi. Dove vanno i soldi? Servono a tenere aperti tutti gli altri musei del Polo fiorentino, a finanziare numerose attivit e mostre.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news