LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - LUCCA. La citt consegnata ai poteri forti
SABATO, 03 APRILE 2010 IL TIRRENO - Lucca



Tambellini attacca le giunte Fazzi-Favilla per le aperture ai colossi immobiliari e a personaggi come Fiorani e Hadj



Per il capogruppo Pd il voto ha punito anche limmobilismo sulla sanit




LUCCA. Immobilismo, ambiguit, scelte prettamente politiche che mettono a repentaglio la qualit dellassistenza sanitaria nel complesso, piani urbanistici che sacrificano i piccoli a vantaggio dei colossi che sempre pi spesso arrivano da fuori Lucca, aperture di credito avventate a personaggi come Fiorani e Hadj.
Sono questi gli elementi di negativit che, secondo il capogruppo del Pd Alessandro Tambellini, hanno pesato nel voto delle regionali dal quale si evince una chiara bocciatura nei confronti della politica del centrodestra e segnatamente della giunta Favilla.
I risultati (che portano il centrosinistra al 50%) indicano la netta affermazione personale del candidato Enrico Rossi, ovvero delf maggior artefice del disegno della sanit toscana e, a Lucca, il promotore del nuovo ospedale - dice Tambellini -. Al di l di nuovi possibili scenari che si prefigurano per il 2012, il dato significativo riguarda il presente. Favilla ed i suoi - litigiosissimi - sostenitori, dalla tornata elettorale sono usciti sconfessati in profondit. Come dimenticare infatti, che la cancellazione del nuovo ospedale era stata il fattore portante della campagna elettorale di Favilla? Il fatto che il centrosinistra e Rossi abbiano vinto nel Comune chiude la partita con lambigua inerzia di Favilla, che continua a proferire dei no di maniera o a costruire atti utili al clamoroso - dichiarato - invio dei vigili urbani sul cantiere per contestare un abuso edilizio, mentre si sa bene che nellarea di San Filippo si concluso lo sminamento e a giorni saranno gettati i fondamenti della nuova struttura. Cos come, crediamo, che la citt abbia voluto, col voto, sottolineare in negativo che la partita sulla sanit, da cui dipende la percezione della qualit della vita, non pu limitarsi al contenitore ospedale nuovo, ma riguarda una prospettiva pi ampia di cui parte lo stesso progetto Societ della Salute, maldestramente bloccato dal comune di Lucca pochi giorni prima del via definitivo.
Per Tambellini gli elettori hanno capito che la citt sta perdendo occasioni fondamentali per il suo rilancio: Il nuovo ospedale una di queste: disporre di una struttura ospedaliera allavanguardia doveva indurre a fare del servizio sanitario locale uno dei nodi di eccellenza della rete ospedaliera. La citt sta finalmente giudicando in maniera severa limmobilismo imprudente che finisce per renderci marginali.
E un giudizio severo emerge dal voto, a giudizio del capogruppo Pd, anche sulla politica urbanistica imposta dalle giunte Fazzi-Favilla negli ultimi nove anni: Non esistita programmazione territoriale: si consentito piuttosto un assalto smisurato alle risorse territoriali le cui proporzioni sono sotto gli occhi di tutti. Da due anni inoltre, non sono pi gli urbanisti a decidere; sono gli avvocati a districare la matassa troppo imbrogliata di un regolamento urbanistico di cui ora tutti riconoscono la originaria dissennatezza.
Altre scelte sbagliate, punite dagli elettori, per Tambellini riguardano leccessiva facilit con cui si sono lasciati operare in pi campi personaggi e gruppi arrivati da fuori: Come non vedere che il regolamento urbanistico (verrebbe da dire un regolamento immobiliare) ha permesso di impegnare in soli cinque anni ben 800 mila mq. di suolo (il doppio di quanto pianificato in un orizzonte pluridecennale), attirando su Lucca ogni genere di imprenditoria, italiana ed estera, con esiti non sempre confortanti? E i Fiorani e gli Hadj cui sono state consegnate la Crl e la Lucchese Calcio, naturalizzati lucchesi, nelle intenzioni di Fazzi, con lomaggio al Volto Santo, hanno avuto ben altro in testa che gli interessi della citt. Ma i Fiorani e gli Hadj non sono venuti da soli: qualcuno a Lucca li ha portati e li ha introdotti nei salotti buoni. E per restare nellambito della lucchesit, che dire di Favilla che ha consegnato a De Santis, capo del Povveditorato Toscano alle opere pubbliche, la progettazione e lesecuzione del Piuss chiavi in mano, un affare da 40 milioni di euro, che solo di progettazione esecutiva, contabilit lavori e collaudo vale 2 milioni e mezzo di euro? E come dimenticare la calata su Lucca di investitori esterni nel gioco delle societ partecipate, dal polo Fiere a Polis, iniziata con Fazzi e continuata con Favilla? Altro che timore di Firenze: con alcuni protagonisti del potere politico ed economico-finaziario fiorentino c uninsospettabile confidenza e si sta lavorando intensamente. In questi casi, evidentemente lo strapotere regionale non fa paura.
Altra siutazione che certo non ha portato voti al centrodestra per Tambellini infine il penoso stato di manutenzione delle scuole e delle strade, che possono ben aspettare di fronte alle strategie economico-finanziarie preparate da altri per la citt.



news

26-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news