LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Intervista a Mario Resca. Pi concorrenza nei musei
Antonello Cherchi
Il Sole 24ore 3/4/2010

L'obiettivo di far salire i ricavi medi per visitatore da 3 a 18 euro
Accordo fatto per Brera e Cenacolo, saranno aperti anche a Pasquetta, pagheremo da Roma
Nessun aumento per i biglietti, controllori anonimi per valutare i gestori dei servizi

reduce dal confronto con i sindacati, che ha convinto a tenere aperte a pasquetta la Pinacoteca di Brera e il Cenacolo Vinciano a Milano. E soddisfatto Mario Resca, responsabile della valorizzazione al ministero dei Beni culturali.
Come vi siete accordati?
A causa di un lungo contenzioso con alcuni privati, che ha bloccato presso la tesoreria della Banca d'Italia i fondi delle soprintendenze lombarde, ai dipendenti non vengono corrisposti da tempo gli straordinari e altre indennit. Non gli stipendi: quelli vengono pagati regolarmente. Abbiamo assicurato che i soldi arriveranno. Pagheremo da Roma.
A che punto sono le nuove linee guida per la gestione dei servizi aggiuntivi dei musei?
Le stiamo elaborando secondo la nuova strategia, che quella di valorizzare il patrimonio, renderlo fruibile al maggior numero di persone. Una strategia di sviluppo: dobbiamo comunicare e promuovere meglio i nostri tesori.
Lo avete fatto in modo assai diretto con la campagna sul Colosseo: Se non lo visiti, lo portiamo via.
Un modo diretto, duro, forte per scuotere questo sistema un po' polveroso. Un linguaggio nuovo che non vuole raggiungere gli esperti di cultura, quel 3% che al museo ci va comunque. Vogliamo che siano le persone normali, le famiglie a venirci a trovare. E i giovani; invece, per esempio, di imbrattare i muri con i graffiti. Ecco il perch anche delle aperture gratuite.
I gestori privati, per, hanno da ridire, perch perdono il costo dei biglietti.
Non incasseranno dai biglietti, ma se sono bravi venderanno pi audioguide, libri, gadget, caff. Al momento il nostro un retail di retroguardia. Lo posso dire perch vengo da quel settore, i Musei vaticani vanno a cercarsi i clienti, fanno accordi con i tour operator. I nostri gestori no. O se lo fanno, non mi noto.
Ritorniamo ai servizi aggiuntivi: quando saranno pronte le linee guida?
Abbiamo incaricato le principali societ di consulenza di lavorarci.
Societ che per costano. Era il caso, in un momento di penuria di risorse?
Voglio che le gare, che partiranno entro la fine di giugno, vengano fatte bene. Siano internazionali, trasparenti. Per i consulenti abbiamo speso 200mila euro. Cosa sono di fronte all'obiettivo di avere musei competitivi, dove la gente si emoziona? Per arrivare a questo sono anche disposto a diminuire le royalties che i concessionari pagano allo Stato, cos come riconosco che i gestori abbiano ragione a pretendere spazi logistici pi adatti. Dobbiamo voltare pagina: oggi il ricavato medio di un museo italiano per visitatore di 3 euro; all'estero si arriva a 8. Obiettivo da raggiungere senza aumentare il prezzo dei biglietti di ingresso. Introdurremo, senza intento punitivo, i mistery shoppers, sorta di ispettori che andranno in giro per fare l'esperienza del cliente: i gestori bravi saranno premiati e quelli meno bravi aiutati a crescere.
Non ravvisa incompatibilit tra il suo ruolo ministeriale e il fatto di essere nel Cda Mondadori, del cui gruppo fa parte Electa, uno dei concessionari di servizi aggiuntivi?
Non sar per nulla coinvolto nella scelta dei futuri concessionari. Le linee guida sono solo approvate dalla mia direzione, ma poi delle gare si occuperanno le stazioni appaltanti, ovvero le 17 direzioni regionali e i 6 poli museali.
Insomma, non sente la necessit di abbandonare gli incarichi privati?
Electa nei musei gi c'era. Si tratta solo di strumentalizzazioni, come quando sono arrivato ai ministero e hanno firmato appelli perch preoccupati che facessi il disastro. Io il disastro l'ho trovato. Le diffidenze nei miei confronti si sgonfieranno.
Con la spa pubblica Ales vi preparate a entrare nella gestione dei servizi aggiuntivi?
Altro spauracchio frutto di strumentalizzazioni. Ales esiste dal 1998 e ha come oggetto sociale quello di offrire servizi ai musei.
Ma avete trasformato lo statuto, ampliandolo.
Non l'abbiamo stravolto. Abbiamo solo precisato quello che gi c'era.
Per quale motivo?
Perch dobbiamo essere pronti o gestire siti non economici o a far crescere quelli che hanno potenzialit. Siti dove i privati non vanno perch non si fanno ricavi.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news