LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - La storia della Salerno longobarda prende corpo
09/04/2010 IL MATTINO



La storia della Salerno longobarda prende corpo e si presenta viva allo sguardo ed al cuore degli odierni cittadini. Un vero e proprio evento quello del 16 aprile, quando finalmente verr restituito alla fruizione pubblica il complesso monumentale di San Pietro a Corte, comprendente lomonima chiesa, meglio conosciuta come la cappella palatina fondata dal principe Arechi nel 787. La soprintendenza per i beni architettonici e del paesaggio, diretta da Giuseppe Zampino, ha finalmente ultimato il restauro, anima da sempre del lungo e laborioso recupero, Gennaro Miccio, responsabile del centro storico per lente di tutela. Un intervento durato circa trentacinque anni - sottolinea - tra varie vicissitudini, dovute soprattutto alla scarsa attenzione dello Stato verso uno dei monumenti simbolo della storia non solo locale con la conseguente sempre minore erogazione di finanziamenti. Proviamo a riscostruire le tormentate vicende. Nel 1970 - racconta Miccio - si pot dare avvio alle prime indagini conoscitive grazie allacquisire in prelazione di alcune costruzioni che occludevano il lato settentrionale della cappella palatina e buona parte del piano terra. Dopo il terremoto del 1980 e la costituzione della soprintendenza territoriale a Salerno si diede maggiore vigore alla ricognizione sia per le parti inferiori (ambienti termali, insediamenti paleocristiani), sia per lelevato dove veniva alla luce la cappella palatina longobarda. Furono messe in luce, grazie anche alla collaborazione con la soprintendenza archeologica, testimonianze eccezionali, tra cui i bellissimi cicli pittorici del XII secolo. Poi negli anni Novanta si spengono i riflettori su San Pietro a Corte. Con lultimo dei modesti finanziamenti - continua Miccio - fu sistemata alla meglio la parte ipogeale e la cappella di SantAnna, rendendo almeno visitabili le tracce delle architetture tardo romane e longobarde. Tutto fermo, invece per lambiente superiore. Miccio va avanti, recupera poco alla volta quanto era rimasto dellapparato decorativo, soprattutto barocco, che era stato precedentemente rimosso. Nel corso di questi ultimi anni recupera tre tele, la cantoria in legno e un organ. Lostinato funzionario insiste per ottenere fondi e poco alla volta termina il consolidamento della struttura con il rifacimento della copertura della cappella. Nel 2005 viene ricollocata la grande tela settecentesca che decorava la finta volta in legno dellaula. Resta labside, oggi restaurata, cos come il loggiato, rifatto e riposizionato il portone dingresso e la scala di accesso. Nel condominio adiacente visibile la prosecuzione della facciata e del loggiato. E nel museo virtuale della Scuola medica in via Mercanti sar presentata lipotesi ricostruttiva della cappella. erm.pe



news

17-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news