LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BARI - Le trivelle dei petrolieri ora puntano alla Murgia di Giuseppe Armenise



Il petrolio a qualunque costo e dovunque ce ne sia ancora una goccia. Ora anche sullAlta Murgia, dove ci sono gli ultimi residui di paesaggio tutelato dallUnione europea per i suoi habitat prioritari e dove si gioca buona parte della partita futura sulle linee di sviluppo della Puglia. Questa caccia al nulla - attacca lassessore regionale allEcologia, Onofrio Introna - tanto deleteria quanto poco produttiva. Vogliono compromettere leconomia di un intero territorio succhiando da un pozzo vuoto o comunque pieno in maniera tale da non giustificare un investimento importante. Cos, per racimolare poche centinaia di barili di greggio sono disposti a distruggere ricorse ambientali e paesaggistiche che ci mettono secoli per riformarsi. Frapporremo tutti gli strumenti in possesso alla Regione Puglia per evitare questo scempio e continueremo a contrapporre le politiche dellinnovazione e delle fonti rinnovabili a quelle vecchie e improduttive legate a fonti fossili ormai, di fatto, esaurite.

Il caso petrolio scuote la Puglia. Laria ha cominciato ad essere rovente gi la scorsa estate quando si scoperto che, senza neanche nominare il membro pugliese, la commissione nazionale per la Valutazione di impatto ambientale ha dato il via libera a tre attivit di ricerca di una vena petrolifera al largo delle coste baresi, vicino Monopoli, a Sud di Bari. Pericolo al momento congelato dal Tar di Lecce, cui si sono rivolti il Comune di Ostubni e la Regione Puglia, che ha dato lo stop a qualsiasi attivit. Nelle scorse settimane posi sono arrivate al ministero dellAmbiente le richieste di una societ olandese per ricerche al largo delle isole Tremiti. La Regione Puglia stavolta ha avuto la possibilit di esprimersi (ha detto no), ma pare che il ministero non se ne voglia dare per inteso. Tanto che adesso, in una sorta di manovra di accerchiamento, ecco la nuova richiesta, da parte di una societ texana, non pi a mare, ma a terra, a cavallo tra la basilicata e la Puglia, in piena area murgiana.

Sul rischio perforazioni per il petrolio alle Tremiti hanno lanciato lallarme nelle scorse ore anche gli europarlamentari pugliesi del Pdl, Tatarella, Matera, Baldassarre, Patricello e Silvestris. Il mare e il paesaggio incontaminato della Puglia, come di tutto il Paese rileva Barbara Matera sono tra i tesori e punti di forza dello sviluppo economico del Mezzogiorno e in particolare della nostra Regione. Mettere a rischio tutto questo in una zona, quella delle Isole Tremiti, che solo pochi mesi fa ha visto lo spiaggiamento di ben sette capodogli potrebbe rappresentare per noi tutti un prezzo troppo alto.

Ma il pericolo che ora anche la Murgia, dopo lo scempio dei fanghi inquinati sversati negli scorsi anni, possa finire al centro di interessi del tuto confliggenti con le logiche per cui parchi e Zone di protezione speciale sono stati istituiti, preoccupa se possibile ancora di pi. Dallente parco nazionale dellAlta Murgia, saputo della richiesta di prospezioni a pochi chilometri dal parco da parte della societ texana Aleanna resources, tra i territori dei comuni di Spinazzola e Minervino, a confine con Palazzo San Gervasio, in Basilicata, rimarcano come le attivit, qualora autorizzate, si andrebbero a inserire in un contesto gi preso dassalto da tutta una serie di iniziative. La funzione dellente, che doveva essere quella di salvaguardare gli habitat, la stiamo portando a compimento, ma quello che accade poco fuori dal parco - che non di nostra competenza - ci preoccupa non poco. Probabilmente qualcuno tra gli enti sovraordinati dovrebbe porsi lopzione di valutare la sommatorie di tutti gli impatti tra eolico, fotovoltaico, biomasse e ora anche trivellazioni per il petrolio, che hanno ricadute dirette inevitabili sulla natura e sulle ragioni stesse di un parco nazionale.
09 Aprile 2010

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_dallapuglia_NOTIZIA_01.php?IDNotizia=325592&IDCategoria=1


news

24-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news