LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PESCARA. Dopo nove ore di Consiglio passa a Pescara il Piano Casa
09/04/2010


Il Piano Casa stato varato alla mezzanotte e mezza tra mercoled e gioved dal Consiglio comunale con 18 voti a favore, 1 voto contrario e 3 astenuti.




Il Piano conceder delle premialit di cubature su immobili gi esistenti e su immobili che si intendono demolire e ricostruire con norme urbanistiche chiare.
E' stata inserita ad esempio la possibilit di ampliamento del 20 per cento per gli immobili gi esistenti, progetti che partiranno con una semplice Dia.
E' stata confermata, invece, lesclusione per le superfici ricadenti allinterno del perimetro del Piano Demaniale comunale, o vincolate dallarticolo 65 delle norme tecniche dattuazione e ricadenti allinterno delle zone A e B del redigendo Piano di Rischio Aeroportuale.
Le premialit saranno invece consentite, ad esempio, nelle aree del centro, su Porta Nuova, nella zona compresa tra il fiume e lo Stadio, la zona colli, la zona della via Tiburtina e di via Tirino.
Due le deroghe previste: la prima riguarda la distanza minima dei fabbricati dai confini, in tutti i settori urbanistici consentito un aumento della volumetria di 3 metri, ovunque tranne che nel quartiere dei Colli e nella fascia dei 50 metri dal mare, dove laltezza massima resta fissa a 10,80 metri.
Anche i condomini potranno avvalersi del Piano Casa purch venga presentato un progetto unitario, approvato allunanimit dallassemblea condominiale: in questo caso lampliamento del 20 per cento potr svilupparsi in altezza o in appoggio, ma senza la copertura dei balconi.
Per le aree sottoposte a vincolo paesaggistico, ovviamente, oltre a dover comunque sottostare alle norme del Piano regolatore in merito alle altezze massime consentite, per il rilascio dei permessi sar comunque richiesto il parere dei Beni Ambientali, artistici e architettonici.
Tre sostanzialmente le modifiche inserite ieri alla versione originale del Piano Casa: Innanzitutto, ha spiegato l'assessore all'Urbanistica, Marcello Antonelli, abbiamo previsto la riduzione del 50 per cento dei contributi di costruzione, i cosiddetti oneri concessori, per gli interventi sulle abitazioni principali, le stesse per le quali non si paga lIci. Poi abbiamo previsto la possibilit di effettuare interventi con lutilizzo dei benefici del Piano Casa sulle aree agricole, opportunit per concessa solo agli imprenditori agricoli che utilizzano labitazione per la conduzione del fondo. Sulla fascia rivierasca dei 50 metri, calcolata dal ciglio del marciapiede lato monte verso linterno, saranno consentiti solo interventi di aumenti volumetrici del 20 per cento, come stabilito dallarticolo 4. Mentre ai sensi dellarticolo 6, sulle demolizioni e ricostruzioni di edifici realizzati prima del 31 marzo 2009 la premialit sar del 35 per cento se i nuovi fabbricati saranno adeguati agli attuali standard energetici con classe A; il bonus scender al 30 per cento se sar di classe B.
Il Piano Casa stato approvato dopo nove ore e mezza di ostruzionismo in aula da parte del centrosinistra che comunque ha commentato il capogruppo Pdl Lorenzo Sospiri non riuscito a scalfire la compattezza del centrodestra il quale, poco dopo la mezzanotte, riuscito ad approvare lo strumento.
La pensano in modo diverso, per, il Pd, che fa la conta degli emendamenti presentati dalla opposizione ed approvati. Tra questi l'esclusione degli interventi di demolizione e ricostruzione nella fascia litoranea per una profondit di 50 metri misurata a partire dal ciglio stradale lato monte; l' abbattimento degli oneri di costruzione nella misura del 50% per gli interventi di ampliamento per i soli soggetti titolari di prima casa; l' abbattimento degli oneri di costruzione nella misura del 50% per gli interventi di demolizione e ricostruzione per i soli soggetti titolari di prima casa; l' eliminazione competenza della Giunta comunale ad apportare modifiche e/o integrazioni al provvedimento; l' inserimento della norma che prevede, in caso di demolizione e ricostruzione, lapplicazione delle tecniche riferite al miglioramento dellefficienza energetica di classe A per coloro che vogliono usufruire dellaumento volumetrico massimo del 35%.
All'1 e 30 di notte, raccontano dal Pd, il sindaco ha tentato di approfittare dellora e, ipotesi sbagliata, della stanchezza dei consiglieri di opposizione per approvare la proposta di delibera riguardante la revoca di un precedente atto dellamministrazione di centrosinistra sullarmamento della Polizia Municipale. Nella confusione generale, ma nella lucida chiarezza delle tesi sostenute dalla opposizione sono stati prontamente ed immediatamente presentati decine di emendamenti che hanno fatto ritenere alla maggioranza, scoccata la ora 03,00 di rinviare i lavori ad altra data.



news

22-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news