LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Campania, Pierreci Codess: Musei, noi non speculiamo
Francesco Di Rienzo
Terra 10/4/2010

Egregio direttore, in merito al servizio Ecco chi specula sul disastro dei musei di Alessio Postiglione, pubblicato sabato 3 aprile 2010 a pagina 4, sulla gestione dei luoghi d'arte della Campania, la cooperativa Pierreci Codess, chiamata ripetutamente in causa nel testo in questione, precisa quanto segue. Va sottolineato che lo Stato non ha nulla a che vedere con Scabec, che una societ pubblico-privata, composta per il 51% dalla Regione Campania e per il restante 49% da un pool di 12 aziende, specializzate nei diversi settori della filiera dei beni culturali e selezionate attraverso una procedura europea ad evidenza pubblica emanata nel 2006. Al contrario, la Regione Campania non ha nulla a che vedere con la gestione del bookshop del Museo di San Martino, che invece stato assegnato con un bando di gara ex legge Ronchey pubblicato sulla G.U.R.I. n. 54 del 06.03.2000 congiuntamente da parte della Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Napoli (oggi Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Napoletano) e della Soprintendenza Archeologica di Napoli e Caserta (oggi Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei) e per questo aggiudicato al medesimo raggruppamento d'imprese. Entrambi i soggetti hanno invece responsabilit congiunta nella mancata attuazione dell'Accordo di Programma sottoscritto il mese di febbraio del 2010, che avrebbe avuto come finalit una gestione in collaborazione di ambiti culturali oggi scarsamente se non per nulla fruibili, tra cui il Castello di Baia (...). Pierreci in ATI con Electa effettivamente presente nei musei di Napoli Museo di Capodimonte, Museo di San Martino, Castel Sant'Elmo e il Museo Archeologico di Napoli, ma non gestisce servizi di evidente importanza come le biglietterie di Pompei ed Ercolano, quelle di Paestum e quelle della Reggia di Caserta, che attraggono l'80% dei fruitori culturali in Campania. Perci, davvero curioso che l'autore parli di una vera e propria occupazione del mercato dei beni culturali in Italia e in Campania. Nessuna omert, inoltre, da parte dei degli addetti ai servizi del Museo di San Martino ma la semplice applicazione del regolamento. Perci, resta l'amarezza per un giudizio eccessivamente sommario sul comportamento dei nostri operatori. Cos come resta la profonda amarezza per essere stati tacciati, come struttura, di speculazione quando invece siamo stati tra i pi colpiti dal forte calo dei visitatori nei siti culturali registrato lo scorso anno per la crisi economica, garantendo regolarmente i servizi museali e salvaguardando i livelli occupazionali senza alcun aiuto pubblico.
Francesco Di Rienzo, Ufficio Stampa Pierreci Codess Campania

E con amarezza che rilevo come le risposte della Pierreci, nonostante sia una societ privata, siano viziate da quel burocratese - come l'utilizzo di fruitori invece di cittadini - che, sciorinando leggi e regolamenti, non ci risponde nel merito. La Pierreci sostiene che lo Stato non abbia nulla a che vedere con Scabec. Ritengo il rilievo (esclusivamente tecnico-formale) irrilevante, dato che, al di l della forma privatistica (Spa), il capitale a maggioranza della Regione, e questa fa parte dello Stato. Il tema era un altro, fra l'altro: che, attraverso le Spa pubbliche, si determina una collusione fra alcune pubbliche amministrazioni e privati che non fa funzionare il mercato. Riguardo alla situazione in cui versa il castello di Baia, la Pierreci adduce problemi organizzativi come l'interruzione dei lavori della commissione paritetica. Ne deduco che la privatizzazione di questi servizi non ha comportato i benefici attesi in termini di efficienza gestionale, al meno in questo caso. La Pierreci, inoltre, contesta il fatto che io abbia parlato di occupazione del mercato. Vale la pena ricordare che lAntitrust, non il sottoscritto, che ha rilevato che otto societ concessionarie gestiscono in Italia il 90% dei servizi e che si creano situazioni di monopolio o di ingiustificato vantaggio competitivo a favore di imprese che, grazie alla propriet pubblica delle stesse potrebbero essere avvantaggiate nell'assegnazione dei servizi aggiuntivi in musei e siti anch'essi di propriet pubblica. E in questa luce che nell'articolo si parla, con riferimento all'intero settore dei servizi aggiuntivi nei Beni culturali, di speculazione ovvero come fallimento di un mercato che non riesce a produrre gli attesi benefici in termini di efficienza allocativa. Riguardo al fatto che non ho avuto risposte dalle operatrici della Certosa di San Martino, la Pierreci sostiene che il personale abbia seguito il regolamento invitandomi a consultare soggetti gerarchicamente superiori e competenti. Come detto nell'articolo le operatrici, preoccupate, mi hanno negato il nominativo di responsabili e mi hanno provocatoriamente indirizzato al centralino (?) di Electa Napoli. Questo prescrive il regolamento? Ritengo che, in una qualsiasi organizzazione, pubblica o privata, i cittadini (o i fruitori) abbiano il diritto di parlare con un responsabile. Diritto che mi stato negato.
a.p.



news

26-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news