LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Molteno e la battaglia del cemento: Mezzo paese coperto da edifici

la polemica

Voltiamo pagina contro i progetti di trasformazione di Villa Bosisio e Villa dei Pini

MOLTENO

Un'amministrazione all'arma bianca: pesante il giudizio di Voltiamo pagina sui piani integrati che la giunta Proserpio sottoporr a breve al consiglio comunale.
Come gi riferito, in approvazione arriveranno presto progetti di trasformazione di Villa Bosisio e Villa dei Pini, entrambe situate nel pieno centro storico, per le quali l'amministrazione intende ammettere abbattimento, ricostruzione, maggiori volumi ? in via Roma, a fini abitativi oltre che commerciali ? globalmente in cambio di parcheggi, una nuova veste per l'area contigua alla piazza e ampliamento dell'asilo.
L'urbanistica negoziata, che prevista dalla legge ed la filosofia sottesa ai due interventi, sar applicata a Molteno mediante concessione ai privati di maggiori cubature rispetto a quelle non solo previste dallo strumento urbanistico, ma gi ampliate dal cosiddetto piano casa di recente approvazione.
Moneta di scambio saranno appunto aree e opere pubbliche. Attacca dall'opposizione il gruppo di Bruno Amati: Col 52% della superficie comunale gi coperta da edifici, Molteno guida da tempo la classifica del cemento nel Lecchese.
Con una superficie di poco superiore a 3,1 chilometri quadrati (1,6 dei quali urbanizzato), la densit di 1.044 abitanti per chilometro e non sono neanche dati totalmente aggiornati, anzi.
L'amministrazione Proserpio, che si sempre detta paladina dell'ambiente e ispirata a nuove filosofie di governo, entra dunque a gamba tesa in una situazione gi gravemente compromessa aggiungendovi del suo.
Molte le ragioni della contrariet di Amati: Lascia esterrefatti che l'amministrazione intenda consentire l'abbattimento di propriet come Villa Bosisio su cui siamo abbastanza certi che sia inoltre vigente un vincolo secondo cui la trasformazione impossibile.
Le norme tecniche del Comune di Molteno stabiliscono peraltro un incremento non superiore al 15% della cubatura esistente e il mantenimento della struttura architettonica.
Incalza, il consigliere: Tanto nuovo cemento, un patrimonio storico stravolto e una sessantina di nuovi appartamenti concentrati in quel fazzoletto che il nostro centro storico, a fronte di contropartite esigue: pochissimi parcheggi possono essere ricavati, pur con tutta l'abilit, in via Roma; un ampliamento della scuola materna che comporti l'aggiunta di una sola sezione gi oggi insufficiente a rispondere alla popolazione di Molteno, immaginiamoci all'arrivo di altre famiglie, proprio a seguito del boom edilizio al quale la giunta Proserpio intende acconsentire.
Non bastasse ? rincara Amati ? il filo conduttore sembra essere sempre lo stesso progettista dietro tutti i piani e, in almeno un caso, anche alla propriet.
Per Amati, nemmeno altri progetti sarebbero immuni da criticit: Approfondendo lo sviluppo dell'hotel presso l'arredomarket, di cui s' parlato di recente ? prosegue ? abbiamo riscontrato che anche su quell'area vige un vincolo, secondo cui potrebbero sorgere l solo strutture di tipo sociale o assistenziale.
Ci sembra evidente ? conclude - lo spregio delle regole che un tratto caratteristico di tutte queste iniziative private, assentite dal Comune: le norme urbanistiche dovranno essere tutte modificate o travolte.
Un'insaziabile fame di soldi l'unica spiegazione per una simile deregulation in un territorio, ribadiamo, gi tanto compromesso.
Una questione, quella legata all'urbanistica, che terr sicuramente banco non solo nelle prossime settimane in paese, e nelle prossime sedute del consiglio comunale, visto lo scontro politico su un tema a dir poco caldo per la comunit locale.
Patrizia Zucchi

http://swap.mediaon.it/SWAP/Lecco/GiornaleOnLine/giornale_articolo.php?id_pagina=38442&pagina=23&versione=testuale&zoom=&id_articolo=204680


news

19-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 19 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news