LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - Ponte Vecchio, tutto fermo. Il restauro del Corridoio Vasariano bloccato
13 apr 2010, corriere fiorentino Firenze



Ponte Vecchio, tutto fermo. Il restauro del Corridoio Vasariano bloccato, anche se mancano solo 170 mila euro. Da Empoli: surreale

Orafi in rivolta: siamo stufi dei tubi, pronti a fare causa

Il restauro della facciata del corridoio vasariano sul Ponte Vecchio fermo da due mesi. La socit che doveva finanziare i lavori con la pubblicit, Media Firenze, dopo le polemiche sulle posate, se ne andata ma forte del contratto stipulato con la Soprintendenza ha lasciato i ponteggi che ora sono abbandonati. La Soprintendenza deve trovare soltanto 170 mila euro per finire il restauro, ma ancora non li ha. Un pasticcio, che lassessore Giuliano da Empoli definisce surreale e che sta facendo infuriare i commercianti pronti a fare causa.


Mancano solo 170 mila euro per finire il restauro Orafi in rivolta: faremo causa alla soprintendenza

Da pagina 1 Quel che resta del restauro del Corridoio Vasariano sul Ponte Vecchio sono solo gli scheletri dei ponteggi. Nessun cartello, nessun avviso di inizio o fine lavori. Solo le nude strutture in acciaio e limpalcatura di legno che come se avesse ingabbiato i negozi di gioielleria. Di operai nemmeno lombra, ormai da tempo, da quasi due mesi. Di una via duscita dallennesimo pasticcio che fa male al cuore di Firenze anche. C solo un grande punto interrogativo. Anzi pi di uno. Quando finiranno i lavori? Perch tutto bloccato? Possibile che nessuno si domandi che succede? Che nessuno provveda a portare a termine un restauro che in fin dei conti non nemmeno dei pi complessi e tantomeno dei pi costosi? Proviamo a fare un po di ordine, partendo per dalla fine.
I lavori Strutture in acciaio e impalcature di legno: ecco ci che rimane del restauro

Per terminare i lavori basterebbero appena 170 mila euro. Centosettantamila euro per rimettere a posto lintonaco e i capitelli del Ponte Vecchio. La cartolina pi gettonata della citt, la fotografia pi scattata a Firenze che da gennaio dellanno scorso stata oscurata prima dalle pubblicit le forchette e i cucchiai dellEsselunga, gli orologi e uomini a torso nudo e che oggi nientaltro che un cantiere abbandonato. Ci sono i ponteggi, c un telone bianco che penzola ma nessun cartello che dica chi il responsabile di questo scempio.

I responsabili sono due. La soprintendenza del Polo Museale fiorentino e lagenzia di pubblicit (Media Firenze) che tramite gli sponsor avrebbe dovuto pagare tutto il restauro della facciata esterna del Vasariano. Dopo le polemiche scoppiate sulla qualit e lopportunit di alcune pubblicit a partire dal Ponte Vecchio apparecchiato Media Firenze non pi riuscita a trovare sponsor che si azzardassero a mettere un manifesto sul Ponte Vecchio. Poi c stato il ciclone del commissariamento dei Nuovi Uffizi che ha coinvolto anche il Vasariano (pare che la pubblicit dellEsselunga avesse fatto storcere il naso anche a qualcuno a Roma) e la rottura con Media Firenze che intanto non riusciva pi a trovare pubblicit.

Ora tutto tornato nelle mani della soprintendenza che adesso deve risolvere il non facile pasticcio. La situazione attuale infatti la seguente: i ponteggi sono di propriet di Media Firenze che, forte del contratto sottoscritto un anno e mezzo fa, non sbaracca anche se non trova pi sponsor per andare avanti. Situazione di stallo che permane da quasi due mesi. La soprintendenza non pu far salire nessun operaio per terminare i lavori che almeno nella prima parte del ponteggio, quello coperto con il lenzuolo bianco che comincia da piazza del Pesce fino al loggiato sarebbe praticamente ultimato, salvo gli ultimi ritocchi (c solo da dare il colore). Di pi, la soprintendenza sta cercando questi benedetti 170 mila euro, di cui al momento sembra non disporre.

Di Media Firenze si detto: no sponsor, no euro. Come fare allora? Ho preso limpegno di consegnare i lavori entro dicembre spiega larchitetto della soprintendenza Mauro Linari e conto di farcela, lho detto anche ai commercianti. Forse noleggeremo da Media Firenze i ponteggi, ma dobbiamo trovare una soluzione per andare avanti. Ovvero, i soldi. Lagenzia di pubblicit non ha trovato pi i fondi e c da capirli, anche noi li stiamo cercando continua Linari i soldi non ci sono n da una parte n da unaltra. O arrivano da Roma o troviamo qualche sponsor ma non possiamo restare in questa situazione. Firenze non lo merita, quel cantiere spoglio, brutto e insomma... stiamo parlando del Ponte Vecchio.

In tutta questa situazione il Comune pu solo assistere impotente ma senza cartelli e indicazioni sui ponteggi nessuno pu capire di chi sia la competenza e dunque con chi prendersela come peraltro ha dovuto fare per il pasticcio ben pi grande del commissariamento dei Nuovi Uffizi. I commercianti per sono stanchi. Anche perch in realt i lavori sono fermi non da due mesi, ma da quattro, causa linverno e il maltempo.

Laura Piccini, da una vita sul Ponte Vecchio con il suo negozio di gioielleria, sta proprio a pochi passi dal cantiere: Guardi, ad un certo punto ci rivolgeremo a chi di competenza, noi commercianti siamo stufi. Se la soprintendenza non ha i soldi levi tutto e quando li trover finir il restauro. Ci stiamo rimettendo anche noi e se non troveranno una soluzione al pi presto faremo causa alla soprintendenza, cos, altro che 170 mila euro. Con il restauro il sindaco non centra, ma qui sul Ponte Vecchio non c solo questo problema. Labusivismo, per esempio, continua a dilagare.



news

22-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news