LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LAZIO/RIETI - Chiese e palazzi storici danneggiati dal terremoto. Sono 119 gli edifici coinvolti nel disastroso evento.
SERGIO SILVA
IL MESSAGGERO 13 aprile 2010

Le aree maggiormente interessate furono quelle del Cicolano e di Amatrice Accumoli

Centodiciannove: il numero degli edifici di interesse artistico, tra chiese, torri, castelli e palazzi nobiliari che sono stati danneggiati dal sisma del 6 aprile dello scorso anno nelle due aree reatine di Amatrice-Accumoli e del Cicolano. Ad un anno esatto dal disastroso evento che ha duramente colpito L'Aquila, siamo tornati sul territorio a verificare ci che nel corso dei dodici mesi stato fatto per rimarginare le ferite inferte dal terremoto. Con amara sorpresa dobbiamo dire che stato fatto niente o molto poco. Stiamo parlando di ricostruzione non di pronto intervento. Nei primissimi giorni dopo il sisma, cio tra il 6 ed 10-12 aprile del 2009, tutte le forze di sicurezza sono intervenute controllando gli edifici pubblici e privati uno ad uno e, laddove sia stato necessario, si proceduto alla loro tempestiva chiusura e transennamento delle strutture. A ci ha fatto seguito una prima programmazione di interventi con tanto di richiesta di singoli progetti di recupero a carico delle rispettive propriet, dopo di che il nulla. Mancano i soldi. Lo scriva cos come lo dico - infuriata la dottoressa Alia Englen - funzionaria della Soprintendenza per i beni storico-artistici del Lazio - non arrivato un euro in pi rispetto alla dotazione annuale ordinaria. Mi occupo dell'Amatriciano, dice, sto studiando alcuni casi veramente gravi e posso dire che se usassi quei pochi soldi disponibili tutti per una sola chiesa, come ad esempio dovrei fare per Sant'Antonio di Cornillo Nuovo, finirei completamente le disponibilit e non potrei fare pi nulla per le altre che restano e sono veramente tante. Mancano i soldi, ripeto e non possiamo intervenire come la situazione richiede. Vado sul territorio a verificare i danni e mi auguro quotidianamente di non vedere la situazione peggiorata. Conosciamo molto bene la storica dell'arte dottoressa Alia Englen ed apprezziamo la dedizione con cui lavora per i Beni del Reatino. La studiosa ha perfino organizzato, nell'ambito del ciclo Oltre Roma, nel Lazio, un viaggio attraverso i secoli nel ricco patrimonio storico-artistico del Lazio tra nuove scoperte e approfondimenti di capolavori noti , ideato dalla Soprintendente Anna Imponente, una conferenza per mercoled prossimo 7 aprile a Roma, che si terr presso la sede della Soprintendenza di Piazza Venezia, nell'ambito della quale illustrer le principali emergenze rilevate nel territorio di Amatrice e Accumoli in seguito al sisma del 6 aprile 2009, con riferimento alla possibilit d'intervento da parte del MiBAC. La speranza della storica di mobilitare l'opinione pubblica e le forze politiche locali e nazionali invitandoli a spendersi in soccorso alle opere reatine da restaurare. Gli interventi arriveranno - dice fiducioso don Marco Tarquini, parroco di Castel Sant'Angelo - ma con una lentezza disarmante. Abbiamo appena finito di aggiustare i danni del 97 ed ora dobbiamo ricominciare, conclude rammaricato. Note positive giungono invece da Accumoli. Il campanile della chiesa di San Pietro e San Lorenzo, dice il parroco Stanislao Puzio, che rischiava di crollare stato restaurato ed i lavori sono stati terminati da un paio di settimane. Anche la canonica stata completata ed agibile mentre la caserma dei carabinieri, seppur finita, ancora chiusa. Nel Cicolano la situazione molto grave ed i parroci appaiono disorientati, rammaricati, delusi, in alcuni casi ritrosi al punto da non rilasciare dichiarazioni come nel caso di don Sante Gatti di Pescorocchiano che ha ben dodici chiese danneggiate dal sisma. Attendono gli eventi e sperano che i tempi non si allunghino all'infinito. Addirittura addolorato don Felice, parroco di Petrella Salto e di Capradosso, fiero del magnifico recupero della quattrocentesca chiesa di Santa Maria terminato un paio di anni fa ed oggi chiusa per gravi danni subiti da tutta la parte lignea appena ripristinata. E non basta - dice - abbiamo chiese chiuse a Staffoli, a Colle della Sponga mentre speriamo in un urgente intervento di circa 400mila euro per sant'Andrea di Capradosso, la nostra parrocchiale. Il progetto stato fatto con tutta la documentazione richiesta. Siamo fiduciosi. Situazioni simili abbiamo accertato in altri comuni, da Cittaducale ad Antrodoco, da Borgorose a Borbona. In ogni localit sta nascendo un sentimento di abbandono in qualche modo alimentato anche dal confronto con la vicina provincia, certamente molto pi danneggiata ma anche, a sentir dire, molto pi aiutata. Un auspicio prima di chiudere: pianificare nel modo migliore e soprattutto unendo le forze di tutte le soprintendenze competenti sul territorio, che sono tre, l'archeologica, la storico artistica e quella monumentale, per essere pronti ad agire quando finalmente giungeranno i soldi tanto desiderati.



news

19-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 19 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news