LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PUGLIA - la campagna di Monopoli rischia il nuovo saccheggio
FRANCO MUOLO
DOMENICA, 18 APRILE 2010 LA REPUBBLICA - Bari




Non bastava il tortuoso percorso dei lavori di sistemazione della centralissima piazza Vittorio Emanuele II, adesso la citt di Monopoli soffre anche lo smacco urbanistico dovuto alla bocciatura del Pug. Ora i veri responsabili della defaillance pianificatoria, a mio giudizio, non sono soltanto lurbanista incaricato, lo staff tecnico-scientifico e gli esperti di appoggio locale e provinciale, i frequentatori dei vari partecipapug e, per finire, i nostri rappresentanti politici. Ma soprattutto una dose di menefreghismo, unita ad una maniera bizzarra di interpretare la politica urbanistica nostrana, a partire dalla met degli anni novanta, allorquando la citt dovette uscire con le ossa rotte dal commissariamento prefettizio, causa infiltrazioni malavitose, che coincideva con la fine della validit ventennale del Prg Piccinato. Da allora ci sono voluti pi di una dozzina danni per capire che il piano andava rifatto subito, per evitare tutte quelle speculazioni edilizie (peraltro agevolate da una legislazione regionale diversamente e allegramente interpretata) che hanno avuto luogo (e continuano tuttora) in citt e nellagro e a seguito di lunghi contenziosi. Mi riferisco principalmente allutilizzo indiscriminato dei cosiddetti "piani di recupero" delle aree urbane degradate e dello "sportello unico" nelle zone extraurbane. Perci non mi sono mai meravigliato che, una volta messo mano alla nuova pianificazione, tutti quei carichi edilizi "eccedenti" avrebbero compromesso una serena previsione urbanistica e turbare le aspettative imprenditoriali civili, industriali, turistiche, agricole e sociali, dovendo assecondare ex lege tutte quelle opere dinteresse collettivo, ancorch la salvaguardia dellambiente, degli standard urbanistici minimi, attraverso la necessaria conservazione delle cosiddette invarianti strutturali del territorio. Senza tener conto della consistente produzione edilizia "spontanea", n di quella altrettanto voluminosa che deriva dallattuazione, oggi pi che mai in corso, delle aree cosiddette "residenziali dellagro" (agricole di fatto), che alla fine costituiranno vere e proprie cittadine satelliti.
I numerosi rilievi in sede istruttoria, riportati nella proposta di deliberazione della Giunta regionale sono tranchant e invitano a una rivisitazione integrale del Pug: sembra quasi che gli estensori materiali abbiano operato in completo disaccordo non solo con il professore incaricato, ma anche con tutti gli altri organi regionali preposti al controllo della copianificazione, stando la facilit con cui stata introitata la controversa selva di emendamenti e osservazioni, forse sfuggita di mano anche agli stessi organi politici locali. Faccio un solo esempio riportando un aneddoto vissuto da me in prima persona nellautunno del 2007. Quando chiesi al prof. Oliva per quale motivo avesse cancellato liniziale prevista costruzione di opifici verso nord, oltre la tangenziale s.s.16, preferendone lespansione in direzione del centro abitato, mi rispose con quattro parole: "Per non consumare territorio". E gi! Oggi, scopriamo invece che quel (forse imposto) risparmio di suolo esterno doveva serviva per soddisfare il 25% in pi del fabbisogno insediativo individuato ai margini interni della zona industriale, che autorizza capannoni, uffici, accessori e anche ampi appartamenti per il custode. Il tutto da realizzare, ovviamente, allinterno di pregiati uliveti secolari.
ambientalista



news

26-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news