LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - Il maxigraffito nel condominio del disagio sociale
CHIARA PILATI
DOMENICA, 18 APRILE 2010 LA REPUBBLICA - Bologna


Sinaugura oggi al Garibaldi2 di Calderara la pi grande opera realizzata in Italia (900 metri quadrati)


Il murales pi grande dItalia (900 mq), finalmente terminato e sinaugura stamane, alle 11.30. Il muro che lo ospita quello della facciata ovest del Garibaldi 2, il condominio di Calderara di Reno da tempo al centro dellattenzione per episodi di criminalit, degrado e clandestinit. Un progetto innovativo di riqualificazione - spiega il sindaco Irene Priolo - , che vuole coniugare urbanistica, welfare e arte, trasformando larea da posto rigettato e misconosciuto a tappa di turismo artistico.
Gli autori sono i bolognesi Dado & Stefy, che hanno invitato a intervenire anche Side e il padovano Joys. Il soggetto, Calderara stessa e la sua storia. Al centro, il paese visto dallalto, come in unimmagine di Google Earth.
La spesa di 15.000 euro non solo tecnicamente di "investimento", ma lo pure culturalmente e socialmente - continua il sindaco - . La ristrutturazione delledificio, ora in corso, era s necessaria e urgente, ma da sola non sarebbe bastata a cambiare le cose. Non la pensano cos gli inquilini del Garibaldi 2. Angelo Rizzi, presidente dellassociazione per la Rinascita dellarea di via Garibaldi 2, riaccende la polemica. Non questa la nostra priorit, il murale doveva essere lultimo lavoro. Inoltre stato fatto in modo unilaterale, senza consultare lassemblea dei condomini.
Amministrazione e autore sono concordi a ribattere alle accuse. Questa di Calderara - racconta Dado - stata unottima esperienza e dovrebbe far aprire gli occhi anche a Bologna, che ha pi possibilit, ma meno attenzione ai cambiamenti che coinvolgono la societ e i giovani. Graffitismo e street art sono fenomeni che non si possono pi ignorare. E vero, alcuni graffiti sono volgari, imbrattano i muri e infastidiscono anche me, ma la soluzione non cancellare e proibire, ci vuole uneducazione alla cultura della street art che si fa promuovendo incontri pubblici, portando in citt esempi virtuosi e commissionando lavori veri, come questo di oggi, ai graffitisti bolognesi, non concedendo qualche brutta parete di periferia come fosse un gran regalo. Peraltro, i graffitisti bolognesi sono invitati allestero a dipingere muri ai quali qui non avranno mai accesso, basti pensare a Ericailcane o Blu, che ha lavorato sulla facciata della Tate Modern di Londra, o in gran parte della zona sud della vecchia Berlino est, ma anche allo stesso Dado che a maggio far un murale a New York. N i nostri musei n le nostre amministrazioni hanno questo coraggio. Siamo fermi agli anni 80, non capiscono che i graffiti, anche quelli brutti, sono una richiesta di cambiamento e innovazione.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news