LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sviluppo turistico nel segno del golf
Valerio Stroppa
ItaliaOggi, Numero 091 pag. 20 del 17/4/2010




ddl per lo snellimento delle pratiche burocratiche

Promuovere il gioco del golf per potenziare l'offerta turistica sportiva del paese. Anche attraverso la realizzazione di impianti golfistici, nonch la riqualificazione di quelli gi esistenti. quanto prevede un ddl approvato ieri dal consiglio dei ministri, su proposta del ministro del turismo, Michela Vittoria Brambilla.

L'obiettivo del provvedimento quello di seguire la strada gi battuta da altri paesi (per esempio Spagna, Portogallo, Tunisia e Marocco), che hanno investito nel comparto dell'offerta turistica legata al golf. Un gioco che, in Italia, non sviluppato come in altri stati socialmente e geograficamente simili: come evidenzia la relazione al provvedimento, in Spagna ogni anno circa 500 mila golfisti stranieri usufruiscono delle strutture alberghiere iberiche, generando un business di circa 3 miliardi di euro. Un popolo, quello dei golfisti, che nel mondo conta circa 64 milioni di praticanti, che ora anche l'Italia non vuole lasciarsi sfuggire.

I campi. L'incentivazione del gioco del golf, secondo il ddl, passa attraverso la costruzione di nuovi impianti e la ristrutturazione di quelli gi esistenti. I nuovi campi dovranno ovviamente essere conformi a tutta la legislazione vigente (ambientale, paesaggistica, di sicurezza, ma anche sportiva), nonch ricorrere alle tecnologie per il risparmio energetico. I campi dovranno poi rispondere sia ai requisiti indicati dalla normativa del Coni sia a quelli previsti dalla International golf federation (Igf): quindi, gli impianti dovranno presentare un percorso minimo di 18 buche, progettate secondo criteri di flessibilit che li rendano adatti ai diversi tipi di competizione e di livello golfistici.

Le procedure. Molteplici gli snellimenti amministrativi per la costruzione dei nuovi campi. Le procedure saranno indicate dalle regioni, di concerto con gli enti locali, gli enti parco e gli enti gestori delle aree marine competenti. I privati potranno edificare anche strutture di ricezione turistica, ma solo successivamente alla realizzazione dei campi; tali strutture, inoltre, non potranno essere vendute in tutto o in parte per almeno cinque anni dalla messa in esercizio del campo da golf. Numerose anche le deroghe alla normativa statale per l'individuazione delle aree nelle quali realizzare i campi: gli impianti, infatti, potranno insistere nelle aree sottoposte a tutela indiretta di cui al dlgs n. 42/2004 (previo parere della competente soprintendenza), nelle aree naturali protette di cui alla legge n. 394/1991 (previo nullaosta dell'ente parco nazionale e dell'ente gestore) e nelle aree ricomprese nei piani di bacino, di cui al dlgs n. 152/2006 (previo parere favorevole della competente Autorit di bacino).



news

19-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 19 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news