LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIGURIA - Il caso Carlo Felice - Bondi taglia gli stipendi dellorchestra
COSTANTINO MALATTO
MERCOLED, 21 APRILE 2010 LA REPUBBLICA -- Genova


Meno soldi agli enti lirici, appello del sindacato: "Genova si mobiliti"

Il caso Carlo Felice



Il decreto del ministro della Cultura prevede anche il blocco del turnover: vietate le assunzioni a tempo indeterminato


Se il decreto legge Bondi sulle fondazioni lirico-sinfoniche passer senza subire cambiamenti, i dipendenti del Carlo Felice di Genova rischiano di avere lo stipendio complessivo decurtato di un 20%. questa una delle disposizioni del decreto legge - il cui testo Repubblica in grado di anticipare - , che ha scatenato una durissima protesta sindacale, che sar approfondita oggi dalle organizzazioni sindacali nazionali unitarie alla Scala di Milano. E intanto Fials, Snater e Uilcom lanciano a Genova un "appello alla citt" perch tutti si mobilitino nella difesa del teatro lirico genovese.
La riduzione dello stipendio complessivo sarebbe una conseguenza della riduzione del 50% del "trattamento economico aggiuntivo, derivante dalla contrattazione integrativa aziendale" a partire da un anno dopo lentrata in vigore del decreto Bondi. Un "trattamento aggiuntivo" che nel caso del Carlo Felice stato calcolato in circa il 34% dello stipendio complessivo. Ridurlo della met significherebbe tagliare dunque il 17% circa.
Questa riduzione non scatterebbe se nel frattempo fosse firmato il nuovo contratto nazionale di lavoro (che manca da due anni). Ma qui scatta laltra tagliola per i dipendenti: con lentrata in vigore del nuovo contratto nazionale, i contratti integrativi aziendali in contrasto con il contratto nazionale non possono essere applicati e vanno rinegoziati fra le parti. Ma non basta: il taglio ai costi del personale porter anche al divieto di procedere ad assunzioni a tempo indeterminato, bloccando di fatto il turn over. E ancora: a partire dal 2013 le assunzioni a tempo indeterminato dovranno essere effettuate solo con lautorizzazione del ministero e saranno contingentate. I nuovi dipendenti dovranno cio costare al massimo quanto quelli usciti lanno prima e il numero dei nuovi entrati non potr essere superiore a quello di chi se n andato. Ma non finita: Le assunzioni a tempo determinato - recita il decreto - , a copertura dei posti vacanti in organico, non possono superare il 15% dellorganico approvato, ad eccezione dei lavoratori "aggiunti". Inoltre il decreto impone alle Fondazioni labolizione delle cosiddette "liste di prelazione", vale a dire le graduatorie per la selezione di personale a tempo determinato. Cancellate dunque le "liste di prelazione" esistenti, le fondazioni procederanno alla formazione di nuove graduatorie.
Si gi parlato ampiamente, grazie alle indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi, del ruolo di rilievo che verr giocato nel futuro panorama lirico-sinfonico dalla Scala di Milano e dallAccademia di Santa Cecilia di Roma. Quanto per alla ridefinizione del Fus, Fondo unico per lo spettacolo, il decreto resta nel vago. Non si fa cenno allammontare del Fus stesso e alla percentuale di questo che verr assegnata alle Fondazioni lirico-sinfoniche. Dopo che il decreto sar entrato in vigore, il ministero dei beni culturali avr tre mesi di tempo per fissare i criteri selettivi di assegnazione dei contributi. Tra questi il decreto indica i livelli qualitativi e limportanza culturale della produzione, la regolarit gestionale degli organismi, nonch gli indici di affluenza del pubblico. Questultimo criterio lascia supporre che le fondazioni privilegeranno le opere popolari, a discapito della musica pi "difficile", per attirare maggiormente il pubblico.
In attesa intanto delle decisioni che oggi assumeranno le organizzazioni sindacali riunite a Milano, ieri i sindacati autonomi del Carlo Felice, insieme alla Uil, si sono rivolti con un appello pubblico a tutti i parlamentari liguri, al presidente Claudio Burlando, al sindaco Marta Vincenzi, a tutte le forze culturale e produttive e a tutti i cittadini di Genova e della Liguria, affinch - sullesempio di quanto sta accadendo in queste ore in tutte le citt italiane - si mobilitino in prima persona nella difesa del teatro cittadino e dellintero patrimonio storico, artistico e culturale costituito dalle fondazioni lirico-sinfoniche italiane, e affinch sostengano con attiva solidariet tutte le iniziative di lotta che a breve i lavoratori saranno chiamati ad adottare.



news

27-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news