LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - L'assessore ai Beni culturali annuncia fondi per il Museo del terremoto
Lucio D'Amico
Messina (23/04/2010) GAZZETTA DEL SUD




Armao lancia un "ponte" Ecco gli impegni per Messina



L'annuncio: entro due mesi la gara d'appalto per la demolizione dell'inceneritore di San Raineri. L'impegno: a giugno saranno destinati i fondi necessari per il completamento del nuovo Museo regionale. La dichiarazione di volont: si intende rimettere mano al progetto di recupero e di valorizzazione della Real Cittadella. L'idea "forte": la realizzazione di un Museo del terremoto e della protezione civile fatto secondo le pi moderne concezioni museali, architettoniche, tecnologiche ed espositive. La giornata messinese dell'assessore regionale ai Beni culturali densa di significato, oltre che di appuntamenti e di cerimonie. come se Gaetano Armao, in nome e per conto del governo Lombardo, avesse voluto lanciare un ponte verso Messina, che oggi si sente, se non tradita, certamente delusa da una serie di atteggiamenti, di decisioni e di "non scelte" che da Palermo, a cascata, hanno avuto, e continuano ad avere, conseguenze nefaste sulla nostra citt.
Armao, che ieri ha inaugurato nella sede della Soprintendenza la mostra sugli "Itinerari medievali in area messinese" (allestita nell'ambito delle iniziative della Settimana della Cultura), non ha competenze dirette sui lavori di smantellamento dell'ecomostro della Zona falcata, ma non si sottrae alle domande. Mostra di conoscere le vicende di San Raineri, fino agli ultimi sviluppi, all'incredibile occupazione abusiva dell'inceneritore da parte di gruppi di nomadi. E, soprattutto, fa valere il suo ruolo di guida politica del settore dei beni culturali, ambientali e paesaggistici, ben sapendo che nella Falce di Messina c' un concentrato di potenzialit tali da non poter pi essere svilite e mortificate dall'inerzia, o peggio dalla complicit con logiche politico-affaristiche scriteriate e che nulla hanno a che vedere con l'interesse generale.
Ho parlato con gli uffici esattamente un minuto fa dichiara sorridente l'assessore , le procedure d'appalto sono in corso ed entro giugno sar bandita la gara per lo smantellamento e per la demolizione dell'inceneritore. Gi questo sarebbe un passaggio importante, ma la Regione chiamata a fare ancora di pi, non si pu limitare a distruggere l'ecomostro. Da un lato, c' da risolvere la nauseante "querelle" sull'Ente Porto (ma qui, davvero, Armao non pu dire nulla: Lombardo che deve uscire dagli equivoci una volta per tutte), dall'altro bisogna riportare sui giusti binari le procedure che erano state avviate anni fa per il recupero dei resti della Real Cittadella. L'assessore ascolta la cronostoria fatta dal soprintendente ad interim Rocco Scimone e assicura: Non c' alcuna difficolt a riprendere il progetto che era stato precedentemente finanziato, lo inseriremo nel nuovo elenco delle opere da realizzare con i fondi comunitari.
Riguardo al Museo, anzi ai Musei, Armao annuncia novit di rilievo. A giugno ribadisce saranno disponibili 50 milioni di euro dei Fondi Fas destinati, per la prima volta in assoluto, alla valorizzazione dei beni culturali siciliani. Il nostro obiettivo colmare il gap esistente tra l'Isola e il resto d'Europa, realizzando una serie di strutture museali finalmente in grado di rispondere alle nuove esigenze dei turisti e dei visitatori. Dobbiamo venire incontro agli interessi sia delle lites culturali e degli studiosi sia del vasto pubblico che chiede di essere coinvolto con strumenti interattivi, che vuole diventare protagonista di ci che vede. una sfida importante, in linea con quanto gi avvenuto in tante altre parti d'Italia e del mondo, che oggi pu essere percorsa fino in fondo grazie alle nuove risorse. Non soldi spesi a casaccio ma per progetti mirati. Per Messina, dunque, la Regione si dice pronta sia a stanziare l'ultima tranche (cira un milione di euro) di fondi necessari per ultimare i lavori del nuovo Museo di viale della Libert (un Museo che, purtroppo, nasce gi vecchio) sia a finanziare un Museo del terremoto e della protezione civile, la cui ubicazione deve essere ancora individuata. In ogni caso, il polo espositivo dovr essere realizzato nel solco di quanto detto da Armao: una struttura ampia, ecosostenibile, tecnologicamente avanzata, interattiva, capace di far entrare lo spettatore di oggi nella Messina del passato, in un contesto di accoglienza pensato a misura di donne, bambini, anziani, con punti di ristoro, bookshop e tutto ci che pu attrarre nuovi flussi turistici. La Zona falcata sarebbe la "location" ideale per un simile progetto, ma tra le ipotesi vi sono anche quelle di Castel Gonzaga e del Castellaccio.




http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArchivio.aspx?art=60113&Edizione=13&A=20100423


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news