LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - l'urlo di dolore del magistrato in trincea
Giulio Finotti
TERRA 24/04/2010



Non si possono fermare gli abbattimenti l dove chiaro che vi stato un forte intervento delle organizzazioni criminali per realizzare quelle costruzioni. Lallarme quello di Lello Magi, quarantasette anni, magistrato napoletano, estensore della sentenza che ha decapitato il cartello dei casalesi, di recente vittima di un messaggio intimidatorio della camorra. Solo pochi giorni fa una presunta striscia di sangue stata ritrovata sulla porta della sua abitazione a Caserta. Un episodio sul quale si sta indagando, e che potrebbe rappresentare un avvertimento dei clan per il lavoro che il magistrato svolge presso la Procura di Santa Maria Capua Vetere. Proprio da chi combatte le attivit imprenditoriali criminali, arrivato il grido dallarme per il decreto legge approvato ieri dal governo, che blocca le demolizioni delle abitazioni abusive.

Giudice Magi, qual la sua valutazione del decreto approvato oggi dal governo che sospende gli abbattimenti delle costruzioni abusive in Campania fino al giugno 2011?
La notizia non una di quelle che pu creare sentimenti positivi. Nella migliore delle ipotesi una presa datto di una situazione che si basa su una illegalit, che viene in qualche modo sanata. Alla fine viene consentito il protrarsi di una situazione di contrasto con la legge. Non pu essere una buona notizia, soprattutto in rapporto alla situazione estremamente negativa esistente.

Il ministro Carfagna ha dichiarato che il governo non poteva consentire che molte famiglie restassero senza casa, dunque una questione di solidariet?
C un abusivismo diciamo di necessit, che crea un problema. Per a mio parere la questione doveva essere affidata agli organismi competenti, come la Prefettura, che avrebbe provveduto ad una graduazione, anche temporale, delle demolizioni, sulla base anche dellabuso e della tipologia. Penso che gli organismi preposti stavano operando e che avessero realizzato una lista di priorit. Questo anche un atto di sfiducia nelle altre istituzioni del territorio. C il grosso problema di verificare, caso per caso, la tipologia di abuso e la provenienza delle risorse economiche messe in campo per realizzarle. Le indagini su questo devono essere molto accurate. A volte troviamo interi quartieri o citt che vengono tirati su in pochi giorni, con progetti approvati in breve tempo dai Comuni. Quelli sono casi sicuramente legati allimprenditoria criminale. Spero sia chiaro che queste situazioni non possono rientrare nel meccanismo di blocco.

Come si pu effettuare questa distinzione?
Bisogna indagare sulla provenienza delle risorse utilizzate per commettere gli illeciti. Per quelli realizzati con fondi di ambito familiare e utilizzati da soggetti che non hanno effettivamente alternative di abitazione sono daccordo anche io con il blocco. Ma non in casi di interventi pi massicci, provenienti da realt economiche operanti sul territorio. Va accuratamente valutato caso per caso, anche perch la presenza di persone nelle costruzioni potrebbe essere solo un meccanismo di elusione della norma.

Quali sono le difficolt nel contrasto allabusivismo edilizio al Sud?

Tante. Dal mio punto di vista, che pi di carattere generale, visto che mi occupo pi di attivit criminali che di abusivismo edilizio, anche se ci sono dei contatti tra le due cose, il grosso problema quello dellassenza di una chiara pianificazione amministrativa dellutilizzo del territorio. Lacune degli enti locali e degli altri soggetti che hanno la gestione del territorio: lutilizzo massiccio delle risorse criminali le cui capacit di infiltrazione e corruzione negli apparati della pubblica amministrazione sono sempre state molto forti. Se a questo si aggiunge la scarsit dei mezzi di controllo, che a volte vengono utilizzati solo in maniera episodica, si ha il quadro della situazione attuale.



news

24-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news