LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

25 aprile, il rammarico di Napolitano "Per Pertini neanche un memorial"
DOMENICA, 25 APRILE 2010 LA REPUBBLICA - Cronaca


Milano, il presidente si commuove. E la folla applaude



Il capo dello Stato al Teatro alla Scala per celebrare lanniversario della Liberazione
Fu molto amato, ma non gli abbiamo saputo dedicare un luogo di memorie che lo celebri, come avviene negli Usa per i grandi uomini

ANDREA MONTANARI
MILANO - Al teatro alla Scala, nel pomeriggio si commosso pi volte, come quando con la voce rotta dal pianto ha ricordato Sandro Pertini: stato un onore per lItalia averlo come presidente della Repubblica. Un vero peccato che in Italia perfino a lui che stato cos amato in vita non sia stato dedicato nemmeno un memorial come quelli che in grandi paesi democratici onorano i rappresentanti della loro storia. Al mattino, durante lesecuzione allAuditorium di Milano del Canto Sospeso di Luigi Nono eseguito dallorchestra Verdi, ascoltando alcuni brani delle lettere inviati ai famigliari dei condannati a morte per la Resistenza prima di essere fucilati. Una celebrazione meravigliosa. La giornata milanese del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per partecipare alle celebrazioni ufficiali dellAnpi per il 65 anniversario del 25 aprile trascorsa cos. Tra commozione, ricordi e lascolto dei lavoratori vittime della crisi come i dipendenti della ex Eutelia o quelli della Scala preoccupati per le conseguenze del decreto del governo sulle fondazioni lirico-sinfoniche. Anche durante il suo discorso gli hanno urlato da dietro le quinte del teatro: Non firmare. Ovunque, il capo dello stato stato accolto da applausi. A cominciare da quello degli studenti che lo hanno accolto al suo arrivo. Fino a quelli ripetuti del premier Silvio Berlusconi anchegli presente alla cerimonia.
Stessa accoglienza nel pomeriggio alla Scala. Accolto dallorchestra che ha eseguito in suo onore linno di Mameli diretto, per loccasione, da Daniel Barenboim. La sua lezione sulla festa della Liberazione che deve trasformarsi in festa della riunificazione ha conquistato tutti. A cominciare dal premier Silvio Berlusconi che lo ha applaudito ripetutamente durante il suo intervento. Un discorso che ha toccato il cuore. Come quando ha ricordato Sandro Pertini. Fu un combattente instancabile, senza eguali per slancio, audacia e generosit. Lomaggio che ora gli rendo, anche con forte sentimento personale per il rapporto che ci fu tra di noi, vorrei per che fosse incitamento e auspicio, per un nuovo deciso impegno istituzionale, educativo, culturale diretto a far conoscere e meditare vicende collettive ed esempi persona che danno senso e dignit al nostro esser italiani.
Poi tornato a ricordare limportanza del valore dellunit nazionale per superare i problemi del paese. giusto che si concepisca anche la celebrazione dellanniversario della Liberazione al di l degli steccati. Per superare il campo delle divisioni e incomprensioni a lungo protrattesi sulla scelta e sul valore della Resistenza per ritrovarci in una comune consapevolezza storica della sua eredit pi condivisa e duratura. Questa potrebbe essere una presenza importante di quel libero lungimirante confronto e di quello sforzo di raccoglimento unitario di cui il Paese ha bisogno. Un messaggio che i milanesi sembrano aver capito vista laccoglienza che hanno riservato al Capo dello Stato.
Dopo la cerimonia alla Scala, per Napolitano c stato il tempo anche per lungo colloquio con il sindaco di Milano Letizia Moratti, il sovrintendente della Scala Sthpane Lissner e il presidente della Provincia Guido Podest. Il presidente della Repubblica stato, tra laltro, invitato al concerto che il 4 giugno segner il ritorno alla Scala di Claudio Abbado dopo 24 anni di assenza dal teatro di cui stato direttore musicale.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news