LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GENOVA - Lingegnere che studia i caruggi "Diradiamo, ma solo i piani alti..."
AVA ZUNINO
DOMENICA, 25 APRILE 2010 LA REPUBBLICA - Genova

"Le abitazioni della citt vecchia non sono nate per durare"



"Abbiamo i dati sulla stabilit degli edifici, ma non sono mai stati inseriti in un sistema. E lo sportello per i cittadini stato chiuso"


La citt ogni tanto si accorge di questo problema del centro storico: di solito succede quando ci sono le elezioni o quando c un crollo. Poi si riassopisce. Accento toscano ( di Siena) ma con lanima di uno che vive a Genova da cinquantanni, lingegner Andrea Buti uno dei pochi che da docente universitario e consulente del Comune ma anche con lo Iacp e la facolt di Architettura, le case dei vicoli le ha studiate davvero. sua lunica campagna diagnostica di tipo statico e tecnologico, che sia mai stata fatta in epoche recenti, alla fine degli anni novanta: 33 isolati, un ordine di grandezza di 800 appartamenti, studiati muro per muro, tra Pr e il Ghetto. Tutto documentato anche fotograficamente. E un lavoro che mi venne affidato dal Comune dopo il crollo a Pr del 1998, quando ci fu un morto - racconta lui - crolli poi ce ne sono stati altri, lultimo nel 2007, ma per fortuna senza vittime o conseguenze.
La sua specialit, dunque la sicurezza dei vicoli rispetto al rischio dei crolli. Ma non chiedetegli se il centro storico sicuro. Come si fa rispondere?, dice. Se non lo sa lei... Il centro storico di Genova, inteso come gli edifici di civile abitazione (e non i palazzi monumentali o nobiliari) non nasce per sfidare il tempo e durare. Gli edifici di civile abitazione nascono al risparmio. Nel centro storico di Genova predomina il legno, nei solai, i tetti, le strutture delle scale. La sua forza - racconta lingegner Buti - la prende dal fatto che gli edifici sono attaccati uno allaltro. Ed anche il punto di debolezza perch se manca un anello, la catena si spezza. Dunque, sicuro? La conoscenza dello stato degli edifici un fatto fondamentale. Il Comune aveva aperto uno sportello del centro storico, dove avrebbero dovuto essere disponibili, gratuitamente, per i cittadini tutti i dati degli studi sugli edifici. Sono stati preparati i locali, portati i computer ma a parte gli studi storici del professor Ennio Poleggi, i dati tecnici di interesse del cittadino che deve acquistare un appartamento e sapere se sono stati fatti lavori, non sono mai stati caricati nel sistema. Poi lo sportello anche stato chiuso, giustamente perch non funzionava. Si trattava di raccogliere e inserire dati in continuo aggiornamento.
E quei dati? Non so. Daltronde non si pu pretendere che il Comune sostenga continuamente il costo di campagne di verifica statica, n che se ne occupi chi ci vive, persone che spesso hanno il problema di conciliare il pranzo con la cena. Il problema a monte ed parlare di centro storico avendo chiaro che cosa si intende farne. Conservare va bene ma bisogna conciliare con il vivere moderno in condizioni di sicurezza statica e con lacqua che arriva nelle case: nel Ghetto, ad esempio, ai piani alti lacqua non arriva. Eppure stata fatta una campagna per rifare le facciate. Non ricomincer con la vecchia diatriba del diradamento su cui Genova si arenata ventanni? Fosse per me proporrei un diradamento verticale, vale a dire tagliando uno o due piani, i piani alti che sono i pi "ballerini" nelle case del centro storico. Per la soprintendenza non ci sente e poi si pone il problema delle persone che vivono in quegli appartamenti.
Di sicurezza degli edifici del centro storico genovese (che non il pi grande dEuropa, uno dei pi grandi ma il pi densamente abitato), si parler domani in un convegno degli ordini degli Ingegneri, dei medici, con le due soprintendenze, il Comune, i vigili del fuoco. Io spero - conclude Buti - che sia la volta buona per cominciare un percorso in cui si lavori tutti insieme.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news