LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIVORNO. Un super centro commerciale. Il progetto firmato Coop: 67 negozi, 6 megastore, beauty farm
DOMENICA, 25 APRILE 2010 IL TIRRENO - LIVORNO



Sar pi grande delle Fonti del Corallo: ristoranti aperti fino a tarda sera




Il nuovo centro commerciale firmato Coop nel quartiere San Martino (o Nuovo Centro, come dir si voglia) avr una galleria con 67 punti vendita, 2 megastore e 4 negozi di media dimensione. In pi ci saranno 17 spazi per attivit di servizio, 4 punti per la ristorazione e un centro benessere. Il tutto suddiviso su due livelli in una struttura che sar caratterizzata da grandi vetrate e da una terrazza che si affaccer sul nuovo quartiere residenziale-commerciale. Queste le caratteristiche del progetto del gruppo Fremura che ha ottenuto lautorizzazione della Regione Toscana. A realizzarlo, dopo la formalizzazione dellacquisto dellarea, sar la Coop.

Sei megastore, 67 nuovi negozi
Centro commerciale pi grande di Porta a Terra: anche ristoranti e beauty farm
ALESSANDRO GUARDUCCI

LIVORNO. Il nuovo centro commerciale firmato Coop nel quartiere San Martino (o Nuovo Centro) avr una galleria con 67 punti vendita, 2 megastore e 4 negozi di media dimensione. In pi ci saranno 17 spazi per attivit di servizio, 4 punti per la ristorazione e un centro benessere. Il tutto suddiviso su due livelli in una struttura che sar caratterizzata da grandi vetrate e da una terrazza che si affaccer sul nuovo quartiere residenziale-commerciale.
Vetrate e terrazza. Sono questi i numeri e le principali caratteristiche del progetto messo a punto dallingegnere Antonino Valenti (con la collaborazione dellarchitetto Marco Brazzini) per conto del gruppo Fremura: un progetto che, dopo un lungo iter amministrativo, ha ottenuto lautorizzazione del Comune e, soprattutto della Regione Toscana, e che sar realizzato dalla Levante srl, la societ formata da Unicoop Tirreno e da Unicoop Firenze che si aggiudicata lintera operazione commerciale del Nuovo Centro offrendo poco meno di 29 milioni di euro (nel comparto prevista anche la costruzione di un supermercato e di un megastore).
Rogito a met maggio. Difficile, al momento, fare una previsione sui tempi di realizzazione del centro commerciale. Per prima cosa, infatti, deve essere ancora formalizzata la compravendita tra il gruppo Fremura (proprietario dellarea e dei progetti autorizzati) e la Levante srl: le due parti puntano a sottoscrivere il rogito entro la met di maggio e i legali sono al lavoro proprio per mettere a punto le carte della complessa operazione. Poi la Coop dovr decidere se gestire in proprio la struttura o se invece affidarla a unaltra societ: un passaggio fondamentale per sapere come si svilupper il progetto e a chi faranno capo le trattative per la concessione in affitto degli spazi di vendita.
Due anni di lavori. Pi facile invece prevedere la durata dei lavori di costruzione veri e propri. Per realizzare strutture di questo genere, servono circa due anni, afferma con sicurezza lingegner Antonino Valenti. E non da escludere che il via allintervento possa essere dato solo nel 2011, quando la Regione Toscana potrebbe concedere laumento della superficie di vendita: il progetto originario del gruppo Fremura prevedeva infatti quasi 15mila metri quadri di svag, ma la Regione - pur approvandolo - ha autorizzato solo 10.430 mq di svag concedendo una superficie analoga allOutlet di Crespina.
Un maxi-contenitore. Quel che certo, che il nuovo centro commerciale del quartiere San Martino sar un po pi grande di quello della Porta a terra: il nuovo contenitore avr infatti una superficie d 29 mila metri quadrati contro i 26 mila delle Fonti del Corallo. Ma lelemento di maggiore differenza tra le due strutture, che alle Fonti del Corallo presente limpermercato della Coop, mentre nel nuovo centro commerciale non ci sar spazio per la grande distribuzione alimentare.
67 negozi. La struttura del Nuovo Centro sar caratterizzata da una grande galleria commerciale al piano terra con 67 negozi, pi altri due di grandi dimensioni e quattro di superficie media. Al piano superiore saranno dislocati quattro punti di ristoro: un ristorante, una pizzeria, una trattoria con prodotti tipici e una paninoteca (o qualcosa di simile).
In pi ci sar una piazza dovr la gente potr fermarsi per riposare, incontrarsi e conversare: il tutto davanti a una grande vetrata. Nella bella stagione potr essere sfruttata anche la grande terrazza.
Ristoranti aperti la sera. Da considerare che i ristoranti saranno serviti da scale e ascensori autonomi, quindi il loro orario di attivit sar svincolato da quello dei negozi: questo permetter di andare nei punti di ristoro anche la sera, quando i negozi della galleria avranno abbassato le saracinesche.
Centro benessere. Infine stata inserito un centro benessere (e ci sono gi trattative in corso con societ specializzate nel settore) suddiviso in due zone: larea asciutta (con palestra, massaggi, abbronzatura, etc.) e quella umida (piscina, bagno turco, sauna, etc.)



news

22-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news