LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MILANO - Giuseppe Panza di Biumo. Morto a 87 anni: don la sua villa-museo al Fai
LUNED, 26 APRILE 2010 LA REPUBBLICA - - Cultura

PANZA, IL COLLEZIONISTA CHE SCOPR ROTHKO


Era un gentiluomo minimalista, allantica come le radici della sua famiglia, modernissimo nelle scelte culturali, elegante, riservato e un po snob come i quadri monocromi dipinti dagli amati artisti americani che campeggiano alle pareti di Villa Panza, la sua casa museo della vita alta sulla collina di Biumo (Varese), donata nel 1996 al Fai. Qui oggi allestita la camera ardente del conte Giuseppe Panza di Biumo, uno dei pi grandi (e intelligenti) collezionisti darte contemporanea al mondo, morto venerd notte in una clinica milanese. Aveva 87 anni. Nato a Milano nel 1923, borghese di sangue blu, laureato in giurisprudenza, il suo pacifico destino da solido professionista aveva subito una svolta quando, trentunenne, volato negli Stati Uniti per studiare economia, aveva scoperto la prepotente novit della giovane arte astratta americana, se nera innamorato e aveva cambiato direzione e vocazione.
I galleristi di New York e di Los Angeles lo chiamavano "Mister 1000 dollari", la cifra massima che Panza era disposto a pagare per un artista allesordio. In quarantanni, era arrivato ad acquistare oltre 2500 opere. La sua passione erano gli americani, di varia tendenza, comunque astratti: espressionisti per cominciare, poi concettuali, ambientali, e minimalisti. Con sicuro fiuto da talent scout, scommise su nomi pressoch sconosciuti che oggi valgono milioni: Mark Rotcho, Sol Lewitt, Dan Flavin (convocato da oltre oceano a Varese per accendere con una calda installazione luminosa a colori una della stanze della villa), Brune Nauman, Richard Serra.
Come tutti i grandi collezionisti, Panza coltiv con tenacia (e non senza difficolt, in Italia) la generosa ambizione di rendere pubblico il suo tesoro, che oggi arricchisce alcuni dei pi importanti musei del mondo: destin 150 opere al Moca di Los Angeles, 350 al Guggenheim di New York, 200 al Cantonale di Lugano, 39 allHirshhom di Washington.
In Italia, dove parti delle sue collezioni sono conservate al Mart di Rovereto e al Palazzo Ducale di Sassuolo, il gesto pi prezioso fu la donazione, condivisa con la moglie e i cinque figli, della sua villa al Fai (il Fondo per lAmbiente Italiano), che lha aperta al pubblico nel 2000. Qui Panza ha lasciato, nelle superbe sale della dimora tardobarocca ristrutturata per lui nel dopoguerra dallarchitetto Piero Portaluppi, 150 opere darte contemporanea che dialogano, in felice contrasto storico ed estetico, con arredi depoca e oggetti darte africana.
La camera ardente aperta oggi a Villa Panza di Biumo dalle 10 alle 19. I funerali saranno celebrati domani alle 11 nella chiesa di San Giorgio a Biumo Superiore.



news

21-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news