LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - PISA - LEgitto di Rosellini Mostra a Palazzo Blu
FRANCESCA FERRETTI
MERCOLED, 28 APRILE 2010 IL TIRRENO - PISA



PISA. Allestita nelle splendide sale di Palazzo Blu a Pisa e in programma fino al prossimo 25 luglio, si inaugura oggi Lungo il Nilo, la mostra che racconta la straordinaria avventura della spedizione archeologica franco-toscana, voluta dal Granduca Leopoldo II che vide come protagonista, tra il 1828 e il 1829, larcheologo pisano Ippolito Rosellini.
Pi di 200 in pezzi in rassegna tra reperti, manoscritti e disegni.
Un originale allestimento ha reso il percorso espositivo ancora pi suggestivo: sul pavimento delle sale di Palazzo Blu stato infatti riprodotto il tracciato del Nilo, una linea luminosa blu che, dal delta del fiume, accompagna e introduce alle scoperte archeologiche rinvenute durante la spedizione.



Viaggio nei misteri dellantico Egitto scoperti da Rosellini




PISA. Dopo Galileo e Chagall, e in attesa di Mir il prossimo autunno, Palazzo Blu ospita a Pisa unaltra mostra di grande fascino e attrattiva, che promette di richiamare visitatori da tutta Italia: in programma fino al prossimo 25 luglio, si inaugura oggi Lungo il Nilo.
il racconto attraverso oltre duecento documenti e reperti della spedizione franco-toscana voluta nel 1828-29 dal Granduca di Toscana, Leopoldo II, guidata da Ippolito Rosellini, insigne egittologo delluniversit di Pisa, e da Jean-Franois Champollion, lo studioso che nel 1822 decifr la Stele di Rosetta.
Protagonista della mostra il viaggio sullantico Nilo - ha spiegato Marilina Betr, docente di egittologia nellateneo pisano e curatrice dellesposizione -. I disegni, i reperti e i diari di Rosellini e dei suoi compagni di avventura svelano un Egitto inedito cos come si present ai loro occhi di esploratori e scienziati a inizio Ottocento.
Il suggestivo allestimento della mostra, curato dallarchitetto Fiori, stato studiato per far rivivere ai visitatori le tappe del viaggio compiuto da Rosellini e raccontare la straordinaria esperienza umana vissuta dallarcheologo pisano.
La mostra Lungo il Nilo ci fa riscoprire lantico Egitto attraverso le straordinarie immagini opera dei disegnatori al seguito di Rosellini - ha dichiarato Cosimo Bracci Torsi, presidente della Fondazione Cassa di Pisa -. La Fondazione ha accolto con entusiasmo la proposta di organizzare unesposizione su Rosellini, allestita gi in parte al Cairo un paio di mesi fa. Il tutto stato possibile grazie alla collaborazione dellUniversit, della Primaziale e del Museo Egizio di Firenze, dalle cui biblioteche, archivi e sale provengono i reperti ospitati a Palazzo Blu.
Ieri erano presenti anche la professoressa Lucia Tomasi Tongiorgi, delegata del rettore per le attivit culturali, Silvia Panichi, assessore comunale alla cultura, e Filippo Zevi, di Giunti Arte Mostre e Musei, che ha curato organizzazione e catalogo della mostra. Con questa iniziativa si celebra il ricordo di una tradizione di studi egittologici che da Rosellini arrivata alla prof. Betr, passando per Sergio Donadoni ed Edda Bresciani: ha detto Lucia Tongiorgi. Si regala a Pisa un evento magnifico, che andr ad arricchire il ciclo delle grandi esposizioni ospitate con successo in citt: ha concluso Panichi.
F.F.


PERCORSO VIRTUALE

Laffascinante Nilo serpeggia con i suoi tesori dentro palazzo Blu




PISA. Oltrepassato lingresso alla prima sala espositiva, una linea luminosa blu che si snoda sul pavimento accompagna i visitatori alla scoperta dei reperti, dei disegni e dei documenti provenienti dallantico Egitto, testimoni di uno straordinario viaggio: il tracciato del Nilo, percorso tra il 1828 e il 1829 dallarcheologo pisano Ippolito Rosellini insieme a Jean-Franois Champollion, che da Alessandria risalirono il fiume fino ad Abu Simbel e alla Seconda Cateratta, per poi fare una lunga sosta a Tebe.
In possesso della chiave preziosa per decifrare i geroglifici - trovata dallo stesso Champollion nel 1822 - lo studioso francese e il giovanissimo professore di Lingue orientali allUniversit di Pisa, nel 1828 partono alla volta dellEgitto, accompagnati da sei francesi e sei toscani. Tra avventure e difficolt dogni tipo, viaggeranno per sedici mesi, riportando un tesoro di annotazioni, scoperte, meravigliosi disegni acquerellati copiati dalle scene rappresentate sulle pareti di tombe e templi, casse di statue, bassorilievi, sarcofagi e oggetti rinvenuti nel corso degli scavi intrapresi in quella terra o acquistati.
Il percorso espositivo ricalca alcune delle sue tappe pi importanti. In mostra si trovano i disegni e gli acquerelli dei pittori della spedizione, accostati alle note rapide sui taccuini, alle lettere, agli oggetti. Il brano di un diario che narra la scoperta di una tomba intatta nella necropoli tebana affiancato dagli oggetti stessi di quel ritrovamento, ovvero il corredo della nutrice della figlia del faraone Taharqa.
I documenti che registrano le incombenze quotidiane, le liste degli oggetti personali - libri, strumenti scientifici, pennelli e colori ma anche armi - sono accostati ai campioni di piante raccolti dal naturalista della spedizione, Giuseppe Raddi, oltre alla piccola collezione etnografica raccolta in Nubia da Gaetano Rosellini, ingegnere della spedizione e zio di Ippolito, e ai vasi raccolti negli scavi e documentati con precoce e moderna sensibilit archeologica.
Lultima parte della mostra dedicata al ruolo di Rosellini come padre dellegittologia italiana.



news

22-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news