LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Riforma degli enti lirici. Napolitano stoppa il decreto
29/04/2010 il secolo xix


niente firma, dubbi sui contratti di lavoro
Bondi: legger con attenzione le osservazioni. Vincenzi: grazie al Quirinale
andrea castanini
Roma. Il presidente della Repubblica non firma il decreto legge Bondi sulle fondazioni liriche e chiede chiarimenti al ministro della Cultura Sandro Bondi.
La notizia arrivata nello stesso giorno in cui trecento lavoratori del teatro lirico di Firenze sono scesi in piazza per difendere il Maggio Fiorentino dal declassamento e hanno suonato Il "Va' pensiero" in piazza della Signoria, diretti dal maestro Zubin Mehta. Nelle stesse ore in cui migliaia di addetti delle fondazioni liriche annunciavano la partecipazione ai cortei del primo maggio e l'occupazione dei teatri.
La nota ufficiale del Quirinale dice che il Presidente ha segnalato al ministro per i Beni e le attivit culturali, Sandro Bondi, osservazioni di carattere tecnico-giuridico e specifiche richieste di chiarimento sul testo. Si aggiunge che Il Capo dello Stato ha preso atto positivamente dell'impegno manifestatogli dal ministro a incontrare sollecitamente le organizzazioni sindacali. La norma, contestata dai sindacati e dalle opposizioni, prevede una riforma complessiva delle fondazioni liriche. Ma prevede soprattutto interventi sui contratti di lavoro di categoria. Blocco delle assunzioni, limiti alla contrattazione di secondo grado, abbassamento dell'et pensionabile dei ballerini.
E questo probabilmente spiega il no alla firma. I temi legati al lavoro sono la "stella polare" del settennato di Napolitano, che recentemente ha rinviato alle Camere la legge sull'arbitrato. Non solo: in pi occasioni il presidente ha richiamato il governo a non ricorrere alla decretazione d'urgenza su temi in cui necessario e possibile il dibattito in Parlamento. Per questa ragione era gi accaduto in passato (sul caso Englaro) che il Capo dello Stato non emanasse un decreto legge. Evidentemente la decisione di ricorrere alla decretazione di urgenza su una materia che tocca i lavoratori di un'intera categoria, non piaciuto a Napolitano.
Il ministro Bondi si limitato a dire che legger con attenzione le osservazioni. Dall'opposizione arrivano invece applausi a scena aperta al presidente. Si azzeri la situazione e si ricominci il confronto, l'invito di Matteo Orfini, responsabile Cultura del Pd. Esulta anche il sindaco di Genova Marta Vincenzi, che aveva accusato il governo di penalizzare la citt, mandandola nella "serie B" della lirica. Bravo Napolitano - commenta Vincenzi - ha restituito la riforma al dibattito parlamentare. Tra l'altro il presidente sar a Genova la prossima settimana, e lo porteremo al Carlo Felice. Sono sicura che avr una grande accoglienza.




news

25-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news